Condividi:

 

Con l’elezione dei due rappresentanti delle associazioni culturali “Fumettomania” e “Ouverture”, che hanno avuto la meglio tra quelle iscritte all’albo comunale, si definisce la composizione del Consiglio di Biblioteca.

I nuovi membri, in base al regolamento entrato in vigore di recente, si vanno così ad aggiungere ai rappresentanti dell’assemblea dei frequentatori (le professoresse Rita Sottile e Zina D’Amico) e ai rappresentanti delle associazioni giovanili (“Paolo Vive” e “Oggi Giovane”) eletti nei mesi scorsi, unitamente ai membri di diritto (i dirigenti scolastici di tutte le scuole di ogni ordine e grado di Barcellona Pozzo di Gotto ed il presidente dell’Università della Terza Età) e ai due rappresentanti del Consiglio comunale (Alessandro Nania per la maggioranza, e Raffaella Campo per l’opposizione), indicati dalla seconda Commissione consiliare.

Il Consiglio di Biblioteca è un organo consultivo con funzioni di proposta all’Amministrazione comunale relativamente alle politiche di sviluppo, valorizzazione ed incremento dei servizi documentari ed alle attività di promozione della lettura e dell’accesso alle informazioni.

Nello specifico, ha compiti propositivi e consultivi in ordine al programma della Biblioteca formulato dal Comune, di verifica sull’attuazione e sull’applicazione dello stesso e di collegamento con l’utenza.

La sua costituzione segue l’approvazione, nello scorso mese di gennaio, del nuovo regolamento, in sostituzione del precedente che risaliva al 1961. Un testo conforme alle evoluzioni tecnologiche ed alle nuove esigenze operative e normative che in 58 articoli disciplina l’articolazione dei servizi, il funzionamento e l’ordinamento della Biblioteca comunale “Nannino Di Giovanni”. Proprio l’articolo 7 del suddetto regolamento, prevede l’istituzione di un Consiglio di Biblioteca che contribuisca ad una più efficace gestione della Biblioteca pubblica e comunale e alla progettazione delle sue attività tramite l’apporto di soggetti istituzionali e sociali.

E l’organo costituitosi definitivamente, sulla scorta del nuovo regolamento, con le ultime elezioni dei due rappresentanti delle associazioni culturali, rappresenta una vera e propria novità per Barcellona Pozzo di Gotto, considerato che il precedente regolamento prevedeva una Commissione di esperti, mai di fatto istituita in 55 anni.

Il Consiglio di Biblioteca nasce come organo di impulso e di proposta circa la programmazione degli interventi relativi al servizio e all’attività della Biblioteca – afferma l’assessore Ilenia Torre -. La sua istituzione, preceduta dall’approvazione di un nuovo regolamento adeguato alle sopravvenute esigenze tecnologiche, operative e normative, rappresenta un ulteriore passo in avanti per la crescita culturale individuale e collettiva dei cittadini, ai quali va riconosciuto il diritto all’informazione e alla documentazione”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.