Condividi:

Sono stati avviati ieri i Cantieri Lavoro nella città del Longano, in cui sono impegnati circa una settantina di cittadini-lavoratori inseriti nelle liste, che da mesi erano in attesa di iniziare l’attività e percepire reddito, così come in altri comuni del Comprensorio. 

Obiettivo raggiunto ed effetto davvero sperato, dopo il vibrante sit-in di protesta messo in atto davanti Palazzo Longano la scorsa settimana. Dopo mesi hanno tirato un vero sospiro di sollievo i lavoratori, che hanno fatto pervenire una nota in redazione, ringraziando l’interesse dimostrato dalla Testata per questo caso che non aveva trovato voce e risultato:  “In una città dormiente e lastricata di promesse non mantenute, com’è stata Barcellona Pozzo di Gotto negli ultimi anni, – scrivono i lavoratori dei Cantieri – improvvisi guizzi di vitalità ci frastornano e ci riportano con la mente al famoso ordine militaresco “facite ammuina”.
Nell’ultima settimana abbiamo assistito increduli a: La pulizia del greto del Torrente Longano. Ma solo in centro città. Un’inaspettata attenzione per il pubblico decoro. Ma solo in centro città. E ora improvvisamente dopo mesi di attese, di richieste e di proteste, ecco oggi la partenza dei cantieri di servizio.

Dovremmo forse ringraziare l’Amministrazione Comunale? Ma davvero? Vogliamo gridare al miracolo o capire una volta per tutte che si tratta di diritti ordinari che in altre città sono dati per scontati?
Oggi dobbiamo ringraziare solo noi stessi.  Per aver avuto la forza di far sentire la nostra voce. Cosa che in qualche modo ha smosso gli animi.
Siamo orgogliosi di noi stessi e, dopo tanta attesa, oggi abbiamo iniziato finalmente a LAVORARE”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.