Condividi:

A Palazzo Longano sarà firmato giovedì 20 febbraio, il protocollo d’intesa con l’Associazione “I diritti del debitore” finalizzato alla pianificazione sinergica di iniziative contro il sovraindebitamento, come definito dalla legge n. 3 del 2012.

Secondo l’Amministrazione guidata dal sindaco Roberto Materia, tra gli obiettivi prioritari della “nostra azione il rilancio e la crescita del Territorio e della Comunità con la promozione di iniziative a beneficio dei soggetti più deboli anche promosse dalle Associazioni operanti sul territorio; anche in considerazione della contingente crisi nel settore economico, intende soste nere il valore dell’alfabetizzazione finanziaria assistendo concretamente le imprese ed i cittadini che si trovino in situazione da sovraindebitamento definito come ” stato di crisi a di insolvenza del consumatore, del professionista, dell’imprenditore minore, dell’imprenditore agricolo, delle start-up innovative e di ogni altro debitore non assoggettabile alla liquidazione giudiziale ovvero a liquidazione coatta amministrativa o ad altre procedure liquidatorie previste dal codice civile o da leggi speciali per il caso di crisi o insolvenza» (art. 2 lettc) d.lgs. 14/2019:
Considerato altresì, che il Legislatore con il Codice della Crisi e dell’Insolvenza di cui alla Legge Delega n. 155 del 19 ottobre 2017 ha approfondito – si legge nella delibera di giunta approvata – la materia de qua prevedendo ulteriori strumenti idonei alla risoluzione dell’incipiente criticità ad integrazione e supporto di quelli già previsti con Legge n. 3/2012 ; che con nota n. prot. 2020 del 14.01.2020 a firma del Presidente dell’Associazione Nazionale ‘7 Diritti dei Debitore” -dott. Salvatore Alessandro- nel comunicare che la confederata
Associazione Territoriale di Barcellona Pozzo di Gotto svolge la propria attività in Via Giorgio Amendola, n. 83-Presidente Aw. Gianluca Sìdoti- si propone la sottoscrizione di una convenzione, tra il Comune di Barcellona Pozzo di Gotto e la succitata Associazione di volontariato, finalizzata all’individuazione delle necessità derivanti dalla problematica in parola nel Territorio di riferimento, programmando sinergicamente ogni iniziativa utile ad offrire un servizio di supporto ed assistenza a singoli ed imprese nei casi di sovraindebitamento e
prevedere, altresì, iniziative in materia di educazione finanziaria rivolte alla Cittadinanza ed alle Istituzioni scolastiche del Territorio: che contestualmente viene richiesta la concessione del patrocinio gratuito e l’uso del Logodi questo Ente quale riconoscimento dell’azione sociale portata avanti dall’Associazione di volontariato in parola”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.