Condividi:

L’attività dell’AVIS di Barcellona Pozzo di Gotto è a rischio. L’associazione necessita al più presto di una sede idonea a garantire la prosecuzione del servizio.
Sulla questione il consigliere comunale di Fratelli d’Italia, Melangela Scolaro, interroga l’amministrazione comunale.

“Nella nostra città, dal 1983, opera l’AVIS, associazione volontari italiani del sangue, promuovendo la cultura della donazione del sangue e garantendo quotidianamente risorse umane indispensabili a questa preziosa attività. L’associazione ha, fino a questo momento, svolto il proprio servizio in locali di proprietà dell’Asp di Messina. L’azienda sanitaria, tuttavia, già da alcune settimane ne ha richiesto il rilascio e lo sgombero, – spiega la Scolaro – in funzione di un prossimo intervento di ristrutturazione. Questa circostanza ha ovviamente messo in grave difficoltà i volontari, che, innanzitutto, hanno dovuto annullare le attività di donazione già programmate.
La meritoria e costante attività dell’AVIS sul territorio è indiscutibile. Ed è per questo che si pone l’assoluta necessità di adoperarsi nel migliore dei modi, ed in tempi brevi, al fine di individuare un’idonea struttura che salvaguardi un servizio di volontariato così importante per la salute di tutti i cittadini.
L’Amministrazione comunale è, dunque, sollecitata ad individuare, con urgenza, possibili adeguate soluzioni, eventualmente anche d’intesa con l’Asp di Messina.
Il volontariato è una grande risorsa del nostro territorio. Ad esso – conclude il consigliere di Fdi – si deve molto e per esso si deve fare il più ed il meglio possibile”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.