Condividi:

Una vera bomba d’acqua si è abbattuta da diverse ore sulla fascia tirrenica, con allagamenti e forti disagi nelle varie vie cittadine periferiche.

E continua incessante l’intensità della pioggia con il fiume Longano in piena, ma che riesce a tenere il sovraccarico di acqua. Strade allagate in varie vie periferiche, da Via Milite Ignoto a Spinesante, Sant’Antonio a Portosalvo. 

Problemi si registrano anche in Via Spiazzo Fondaconuovo e strade adiacenti divenuti veri torrenti. Inoltre ci segnalano anche un allagamento in Via Filippo Turati con difficoltà di attraversamento.

Intanto a Palazzo Longano è stato attivato il COC, Centro operativo comunale: “A causa delle forti piogge di queste ore il COC è ATTIVO e raggiungibile al n. 0909790210.

Disagi in corso a Sant’Antonio dove si registrano diversi allagamenti. Non percorribile la strada statale e quelle limitrofe. Si consiglia di limitare gli spostamenti allo stretto necessario”.

E’ stato da poco diramato anche la nota dal Comune, che sottolinea che il Dipartimento Regionale di Protezione Civile (DRPC) ha diramato un bollettino di avviso (N. 42873/2020) di rischio idrogeologico e idraulico per condizioni meteorologiche avverse per la nostra area geografica di allertamento relativamente ad oggi sabato 8 agosto 2020.
“Il livello di allerta diramato è “arancione”, sia per rischio idrogeologico che per rischio idraulico, con corrispondente stato di pre-allarme.
Per tale motivo è stato allertato e convocato il Centro Operativo Comunale (COC) presso il Comune di Barcellona Pozzo di Gotto che valuterà l’evolversi della situazione.
Fiduciosi della collaborazione di tutti i cittadini e tranquillizzandoli sul fatto che sono monitorate dai tecnici del Comune di Barcellona Pozzo di Gotto e dalla Protezione Civile alcune criticità riscontrate sul territorio con allagamenti e smottamenti, si raccomanda di prendere le precauzioni – principalmente riconducibili al comune buon senso – necessarie alla difesa dell’incolumità personale (autoprotezione) e volte a favorire le attività di pronto intervento e soccorso in caso di necessità.
Si raccomanda di prestare particolare attenzione all’evoluzione della situazione soprattutto nelle aree già vulnerate in occasione di precedenti eventi.

In caso di pioggia in atto di forte intensità e/o persistente, si raccomanda di:

• Limitare gli spostamenti, in particolare con veicoli privati, a quelli strettamente necessari ed evitare di percorrere strade collinari e montane soggette a frane
• Non sostare su passerelle e ponti o nei pressi degli argini dei torrenti e dei corpi idrici in genere, ovvero in aree prossime a precedenti movimenti franosi
• Evitare di attraversare a piedi o con automezzi gli alvei dei corsi d’acqua
• Evitare di occupare la carreggiata di strade che devono essere lasciate libere per il passaggio di eventuali soccorritori
• Staccare il gas e l’elettricità nel caso di abbandono dell’abitazione per rischio allagamento
• Non occupare locali a piano strada o sottostanti il piano strada ed in particolare evitare di utilizzarli per dormire la notte nelle aree ove é noto il rischio di allagamento/alluvione, soprattutto nei siti più recentemente vulnerati
• Adottare ogni misura che, in riferimento alle singole circostanze, risulti comunque utile alla tutela dell’incolumità delle persone e alla salvaguardia dei beni
• Prestare attenzione alle indicazioni fornite dalle autorità anche attraverso i media.

Il COC resterà attivo fino al rientro dello stato di allerta: i cittadini potranno fare pervenire le loro segnalazioni al numero telefonico dei Vigili Urbani (090/9790210) presso il Municipio”.

(Foto tratte da Facebook: Franco Salvadore e Antonio Mamì)

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.