Condividi:

Dibattitto politico acceso sulla questione delle nomine del Nucleo di Valutazione a Palazzo Longano inaspritosi negli ultimi giorni, con l’opposizione che attacca il Sindaco Pinuccio Calabrò sui criteri di selezione, con i consiglieri che chiedendo di revocare il provvedimento che aveva portato alla selezione del Prof. Roberto Meo e dell’Avv. Angela Pino su 19 candidature.

Sul tema la consigliera Fdi, Melangela Scolaro, chiede al primo cittadino di riferire in Consiglio comunale: “Ho voluto attendere le spiegazioni del Sindaco che, come sempre, tardano ad arrivare. Apprendo invece delle dimissioni del prof. Roberto Meo. Ritengo tuttavia che la responsabilità della questione gravi esclusivamente in capo al Sindaco, che è colui che ha deciso.
Il Sindaco, infatti, non poteva non sapere che il bando – scrive sul suo profilo la consigliera Scolaro – prevedesse l’incompatibilità e che il soggetto nominato fosse il coordinatore cittadino di un movimento certamente politico, ampiamente rappresentato in Giunta e nella maggioranza consiliare che quotidianamente lo sostiene.
In attesa dell’ esito dell’accesso agli atti, si gradirebbe sapere quali valutazioni abbiano indotto il Sindaco a scegliere tra i 19 proponenti proprio i due nominati.
Non vorrei che si sia potuto pensare di sottoporre ad un controllo politico la retribuzione dei Dirigenti, limitandone, di fatto, l’autonomia.
Ritengo, inoltre, che il provvedimento vada totalmente revocato, poiché assunto ab origine in violazione di legge. Innanzi a tale gravità, la Città ha diritto di sapere. Il Sindaco venga in consiglio comunale! Sono certa che non si sottrarra’….”

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.