Condividi:

Da Palazzo Longano i consiglieri del Movimento Città Aperta, nella giornata di oggi hanno fatto richiesta al Presidente del Consiglio Comunale Angelo Paride Pino, di avviare uno screening su tutti i consiglieri comunali in vista dell’avvio dell’attività consiliare e delle relative commissioni.

Ecco la richiesta proposta dai consiglieri di minoranza, Gabriele Sidoti, Antonio Mamì e Raffaella Campo:

“Egregio Presidente del Consiglio Comunale di Barcellona Pozzo di Gotto, il gruppo consiliare “Città Aperta”,

Visto che:

– la Regione Siciliana è inserita tra le regioni in codice “arancione”;
– che in città sono presenti ad oggi circa 150 residenti “positivi” a CoVid Sars2

Considerato che:

– a breve inizieranno le convocazioni delle commissioni consiliari e dei consigli comunali;
– che la prevenzione è una delle armi migliori per evitare la diffusione del virus;
– un’eventuale caso di positività riscontrato dopo i suddetti incontri, comporterebbe la sospensione delle attività per almeno 15 giorni

Chiede, al Presidente del Consiglio Comunale di Barcellona Pozzo di Gotto
di organizzare, in accordo con le autorità sanitarie locali, uno screening di massa su tutti i consiglieri comunali e su tutti coloro che interverranno in aula consiliare o in commissione .
Successivamente tale screening andrebbe riproposto con cadenza almeno mensile”.

 

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.