Condividi:

Iniziativa lodevole e di grande rilevanza simbolica e soprattutto progettuale per la città del Longano, quella proposta dal Movimento Città Aperta che ricorda la giovane Mariaelena Maio, con un concorso di idee per la progettazione di opere di riqualificazione del tessuto urbano. 

“Oltre un anno fa un comitato civico, costituito da familiari e amici di Mariaelena Maio e dal Movimento Città Aperta, – si legge in una nota – propose all’amministrazione Materia una iniziativa per ricordare Mariaelena, giovane architetto conosciuto in città per il suo impegno sociale e politico, scomparsa nei primi di gennaio dello stesso anno. L’idea era quella di proporre una convenzione con il Comune che consenta di indire annualmente un concorso di idee per la progettazione di opere di riqualificazione del tessuto urbano. Il concorso, rivolto ad ingegneri ed architetti, punta l’attenzione di volta in volta su un’area o una struttura della città del Longano, con lo scopo di riqualificarla dandole nuova vita.

Nella proposta di convenzione, depositata al Comune già nel mese di luglio 2019, si prevede che le somme necessarie ad assegnare i premi siano fornite direttamente del comitato civico, salva la possibilità del Comune di contribuire anche con propri fondi, mentre l’ente comunale dovrebbe occuparsi esclusivamente del bando, per poi ritrovarsi “a costo zero” progetti da utilizzare per la partecipazione a bandi di finanziamento.

Per la prima edizione il comitato civico propone la riqualificazione dell’intera area dei giardini Oasi – Ex Monte di Pietà, ivi inclusi gli edifici ivi presenti, secondo linee guida che dovranno essere condivise con il Comune. Nonostante il tenore della proposta ad un incontro degli interessati con il Sindaco Materia non seguì nessun atto concreto per la sua realizzazione. Per questo motivo il Comitato, attraverso i suoi rappresentanti del Movimento e dei familiari di Mariaelena Maio, ha deciso di rinnovare la proposta al Sindaco Calabrò il quale ha manifestato ampia disponibilità a portare avanti l’iniziativa”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.