Barcellona PG. Consiglio comunale ‘fiume’, passa Piano di riequilibrio con accesso a fondo di rotazione

Condividi:
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Macrolibrarsi

Al termine di una seduta consiliare interminabile e accesa, iniziata alle 16 e giunta alla votazione finale conclusasi poco prima della mezzanotte, il civico consesso di Palazzo Longano con 27 consiglieri presenti al momento del voto in aula, ha decretato l’approvazione del piano di riequilibrio accedendo al fondo di rotazione.

In sostanza è passata la linea dell’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Roberto Materia, dopo più di un mese di botta e risposta tra la maggioranza e l’opposizione che aveva proposto diversi emendamenti al Piano. Non è passato il maxi-emendamento proposto dai gruppi di opposizione formati dai consiglieri di Avanti con Fiducia, PD e Pdr.

Al momento del voto finale, si sono mostrati contrari buona parte dei consiglieri di maggioranza ed anche del gruppo misto, con il definitivo numero di 16 contrari contro gli 11 favorevoli alla proposta di emendamento dell’opposizione.

L’esito del voto ha visto dichiarare la contrarietà dei consiglieri di Forza Italia, Movimento Sovranità nazionale, Diventerà Bellissima e consiglieri del gruppo misto: Abbate, Amoroso, Bucolo, Giunta, Grasso, Ilacqua, La Rosa, Marzullo, Miano, Mirabile, Nania, Pino Angelita, Pino Gaetano, Pirri, Scilipoti e Scolaro. Dall’altra parte i proponenti favorevoli all’emendamento del Piano senza fondo di rotazione, sono stati 11 consiglieri: Mamì, Bongiovanni, Campo, Pino Paolo, Novelli, Saija, Puliafito, Maio, Molino, Imbesi e Gitto.  Da segnalare le assenze alla votazione di Cutugno e Perdichizzi e l’astensione di Alosi.

Infine in un clima ‘infuocato’ fatto di continui botta e risposta in aula, si è passato alla votazione sulla proposta del Piano di riequilibrio con fondo di rotazione, trovando l’approvazione di 17 consiglieri tra maggioranza e gruppo misto: Abbate, Alosi, Amoroso, Bucolo, Giunta, Grasso, Ilacqua, La Rosa, Marzullo, Miano, Mirabile, Nania,  Pino Angelita,  Pino Gaetano, Pirri, Scilipoti e Scolaro, contro il perentorio ‘no’ di 10 consiglieri di opposizione: , Bongiovanni, Campo, Gitto, Novelli, Saija, Puliafito, Maio, Mamì, Molino, Imbesi. Assenti: Pino Paolo, Perdichizzi e Cutugno.

Da domani si dovrà pensare a programmare facendo presente al voto del civico consesso di ieri sera, con la speranza che si sia fatta la scelta più giusta per il bene delle casse dell’ente comunale al fine di ripianare il disavanzo di bilancio tutelando i cittadini e le attività del Longano.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.