Condividi:

Ampio dibattito in aula ed anche fuori da Palazzo Longano, sui costi della politica comunale e la possibile riduzione del 15% approvata dalla scorsa settimana.

Sul tema interviene, il consigliere del gruppo misto Ilenia Torre, che in una nota spiega la sua posizione: “Non posso che esprimere apprezzamento per quanto dichiarato dal Capogruppo di Forza Italia in merito all’opportunità di mantenere la riduzione del 15% deliberata dalla precedente amministrazione.

Avendo io stessa, nel 2018, votato la delibera che disponeva quella riduzione non posso che continuare a ritenere che in un momento di così grande difficoltà le Istituzioni debbano dare esempi concreti alla cittadinanza.

Pertanto, condividendo in toto l’assunto per cui la politica è un servizio e non un “mestiere” e ribadendo con fermezza i principi a cui mi sono sempre ispirata durante la mia attività politico-amministrativa, ritengo che oggi sia opportuno estendere il taglio dei costi della politica anche attraverso una rimodulazione del lavoro delle Commissioni consiliari.

Dunque, rinnovo l’invito già precedentemente rivolto al Presidente del Consiglio e ai colleghi Consiglieri di ridurre il numero delle convocazioni delle Commissioni.

Bisogna estendere i tempi degli incontri ma diminuirne la frequenza, nel contempo, eccetto casi in cui la complessità della materia da esaminare non lo consenta, è necessario concentrare più argomenti oggetto di disamina nella stessa seduta.

Solo in questo modo eviteremo che si cumulino gettoni di presenza per sedute brevi e reiterate.

Confidando in una condivisione trasversale di questa linea di pensiero che ritengo essere espressione non di populismo – come qualcuno ha evidenziato – ma di senso di responsabilità, mi auguro che tutte le Commissioni convergano nella stessa direzione”.

 

 

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.