Condividi:

L’emergenza sanitaria dovuta al Covid19, ci costringe a rimanere a casa, unica soluzione per sconfiggere il maledetto virus, al tempo stesso rischia di trasformarsi anche in una emergenza economica e sociale anche nella città del Longano, oltre che in provincia e in tutta la regione.

Adesso servono i sostegni, in modo immediato ed urgente da Stato e Regione per famiglie in difficoltà. Il Comune ha avviato delle azioni di solidarietà, tutti i dettagli si possono trovare su articoli redatti nei giorni scorsi e sul sito istituzionale dell’ente. Si registrano inoltre diverse testimonianze di grande solidarietà in città, con gruppi spontanei nati da poco e imprenditori ed attività disposti a dare il proprio contributo in questo momento ’emergenziale’ per padri e madri di famiglia.

Ed arriva in redazione un grido di dolore, con un forte appello alle autorità preposte con una nota a firma ‘I ragazzi dei quartieri’, che pubblichiamo:  “Egregi amministratori siamo giunti a fine mese e contestualmente bisogna affrontare le emergenze economiche, oltre quelle sanitarie, arrivano le bollette da pagare ed i generi alimentari cominciano a mancare e non tutti riusciamo a sostenere questa situazione. Fortunatamente non è il mio caso, io e la mia famiglia riusciamo ad andare avanti. Io vi scrivo per conto di un vicino, residente nel quartiere Sant’Antonino al quale hanno già staccato la luce e iniziano a mancare i viveri, purtroppo, noi del vicinato facciamo quello che possiamo donando nel nostro piccolo qualcosa ma c’è bisogno di un aiuto serio. Non scrivo il nome di questa persona perché non mi sembra giusto renderlo pubblico ma chi di competenza mi contatti e prontamente lo segnalerò. Non possiamo abbandonare questi concittadini in difficoltà”.

 

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.