Condividi:

Nel pomeriggio di ieri, alla Casa Circondariale “Vittorio Madia” di Barcellona P.G., si registra l’ennesima violenta aggressione con infiniti momenti di tensione, poiché un giovane detenuto di nazionalità nigeriana, andato in escandescenze, aggredisce tre agenti penitenziari per futili motivi, che hanno dovuto ricorrere alle cure in ospedale per i forti traumi dai colpi ricevuti.

I Poliziotti sono stati inviati al locale “Cutroni Zodda” e al “Fogliani” di Milazzo, per urgenti accertamenti e cure, uno degli agenti già dimesso con tredici giorni di prognosi dal reparto di Traumatologia e Ortopedia con un ingessatura del braccio sinistro e diverse lesioni per gli altri due colleghi. Per il sindacato della Polizia penitenziaria FS-COSP si tratta dello stesso recluso che già in precedenza si era reso protagonista di altre azioni di inaudita violenza, all’interno della Casa Circondariale, contro gli agenti in numero irrisorio rispetto alla quantità di oltre duecento detenuti da controllare, di cui più di settanta in trattamento farmacologico. Il sindacato commenta: “Cosa sta accadendo nella Struttura penitenziaria di Barcellona dove dalle segnalazioni, dagli eventi, dalle criticità si raccoglie un clima di totale diffuso malcontento”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.