Condividi:

“I Beni Culturali sono la vera ricchezza della nostra città, per questo non possono diventare una pattumiera”. Con questo principio, il Network delle Associazioni Culturali della città di Barcellona Pozzo di Gotto “lancia” una campagna di sensibilizzazione e di educazione civica, di rispetto verso il “bene comune” per i futuri amministratori e i cittadini, partendo dalla “Fontana dei due Fiumi” opera monumentale dell’artista medico, Francesco De Francesco e posizionata nella centralissima Piazza Duomo.
“Siamo consapevoli, ma vorremmo che lo fossero anche i nostri futuri amministratori ed i nostri concittadini che i beni storici, artistici, archeologici, monumentali, paesaggistici, naturali e ambientali, devono essere “tutelati”, salvaguardati e valorizzati, e non vandalizzati o non
manutenzionati, in quanto rappresentano un “patrimonio identitario” tramandato da chi ha abitato questa città prima di noi e nell’interesse delle future generazioni.
Questa campagna di “educazione civica” si avvarrà di una locandina di sensibilizzazione che sarà fatta girare sui social e sarà distribuita in tutta la città.
E da un pannello messo proprio davanti alla stessa “Fontana dei due Fiumi” per sensibilizzare le persone a non sedersi sui bordi del monumento, a non lasciare bottiglie vuote, a non gettare nel perimetro del bene carte e cicche di sigarette.
Questo bene monumentale, la Fontana dei due Fiumi, non è una “pattumiera” ed è stato già oggetto di campagne di sensibilizzazione e di salvaguardia da parte dell’associazione Genius Loci e del Network associativo con una petizione on line e con 160 cittadini che sui social vi hanno aderito
“mettendoci la faccia”.
Tutto questo però non é servito a evitare che il bene culturale continui a non funzionare con la sua acqua ridiventata torbida e che sia “abbandonato” all’incuria di tanti cittadini incivili che sedendosi sui bordi del bene culturale vi gettano di tutto.
La “Fontana dei due Fiumi”, opera artistica di Francesco De Francesco, morto da eroe a Bergamo per il contagio da Covid, rappresenta i due torrenti Itria e Longano che si incontrano e che raffigurano le due frazioni di Barcellona e Pozzo di Gotto che si uniscono nel 1835 dando vita alla nascita della nostra città.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.