Condividi:

Il contratto con l’attuale gestore del servizio è scaduto e si sta lavorando alla stesura di un nuovo bando di gara dal quale dipenderanno le sorti igienico-sanitarie della città del Longano per i prossimi anni.

Sul tema interviene nuovamente, la consigliere del gruppo misto Ilenia Torre che nella giornata di oggi ha depositato un interrogazione all’Amministrazione e al Consiglio comunale: “È necessario che si faccia ricorso ai più rigorosi e inflessibili criteri selettivi, solo così potrà concretizzarsi una reale prospettiva di miglioramento.
Bisogna scongiurare il pericolo di un fallimento e per questo non si può prescindere dall’individuazione di parametri di selezione che puntino ad individuare realtà solide e ben strutturate, sia dal punto di vista economico, che aziendale.

Solo così si potrà garantire un buon servizio di raccolta dei rifiuti e si potrà tutelare e garantire il diritto al lavoro di quegli operatori che non possono e non devono correre il rischio di non percepire lo stipendio a fine mese.
Ho chiesto all’Amministrazione comunale quali direttive siano state fornite per riorganizzare questo settore. Quali siano le strategie per la raccolta differenziata relativa ad attività commerciali, bar, ristoranti, uffici pubblici, scuole, grossi condomini. Ho chiesto quali siano gli intendimenti per riorganizzare tutto ciò che non ha funzionato bene e quali siano le motivazioni per cui per l’approfondimento di un tema così complesso, delicato e problematico non siano state coinvolte né le forze sindacali, né le associazioni ambientaliste, né tantomeno il Civico consesso, che per espressa previsione del Testo Unico Enti locali e dello Statuto comunale ha competenza anche in relazione ai pubblici servizi”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.