Condividi:

Al termine di una campagna elettorale intensa e combattuta, che ha visto Giusi Turrisi piazzarsi terzo nella prima fase della tornata elettorale con 5103 preferenze, la coalizione di Turrisi rilancia il suo progetto politico, con l’intenzione di ripartire dall’impegno dei cinque consiglieri presenti a Palazzo Longano e focalizzarsi su sei aree tematiche principali per la città: salute, sviluppo economico, ambiente e territorio, decoro urbano e innovazione, famiglia e politiche sociali, giovani.  

Il programma sembra abbastanza chiaro e strutturato, come si legge nella nota: “La coalizione che ha sostenuto la candidatura di Giusi Turrisi a Sindaco di Barcellona Pozzo di Gotto pianifica la propria presenza stabile in città.

Infatti, il coordinamento del Gruppo di impegno e partecipazione Direzione Domani” ha elaborato un documento organizzativo che sarà nei prossimi giorni discusso nell’Assemblea degli aderenti.

La struttura del movimento si avvarrà di uno staff per la comunicazione e sarà guidata da un coordinamento del quale faranno parte anche i cinque consiglieri comunali eletti.

Sono previsti, poi, i seguenti gruppi tematici di osservazione e proposta, aperti a tutti e guidati da un responsabile, che si occuperanno delle diverse tematiche della città: 1° salute, 2° sviluppo economico, 3° ambiente e territorio, 4° decoro urbano  e innovazione, 5° famiglia e politiche sociali, 6° giovani.

Inoltre, verrà realizzato con volontari uno “sportello dell’accoglienza” per l’ascolto, la raccolta di proposte, suggerimenti e segnalazione di disservizi da parte dei cittadini”.

Infine, importante novità nel panorama politico locale in prospettiva giovani e non, è l’invito al coinvolgimento delle diverse anime politiche cittadine al fine della realizzazione di una “scuola di formazione politica” per preparare  tutti coloro che – oggi e domani – vogliono proporsi come pubblici amministratori.

“Immaginiamo questa scuola – ha dichiarato Giusi Turrisi – come strumento super partes rispetto ai singoli schieramenti. Pensiamo di realizzarla in partenariato con Enti di formazione universitaria e chiediamo sin d’ora alle coalizioni che hanno sostenuto il dott. Materia, la dott.ssa Collica, il dott. Sottile e il dott. Munafò di voler condividere questa iniziativa dirigendola paritariamente insieme a noi”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.