Condividi:

Mentre la campagna elettorale per il ballotaggio di giorno 14-15 giugno ‘infuoca’ e vede contendersi la poltrona di Palazzo Longano tra Roberto Materia e Maria Terea Collica senza ‘esclusioni di colpi’ tra le due compagini sia nel contesto reale della vita cittadina che sui social network, specie su Facebook,

il candidato sindaco Giusi Turrisi piazzatosi terzo nella prima fase di questa lunga e intensa tornata elettorale, rilancia il suo progetto politico e lancia un messaggio di equilibrio e distensione nei confronti dei due competitors.

Dopo l’incontro in un clima pacifico, di convivialità e di confronto, avvenuto nella serata di mercoledì presso il Comitato di via marconi, tra il candidato Turrisi i suoi sostenitori e gli esponenti di coalizione, in cui si è ribadito la volontà di “ripartire da qui, il progetto non si ferma, – ha dichiarato 48 ore dopo l’esito finale – sono sempre più convinto che abbiamo le capacità e gli strumenti giusti. Adesso faremo vedere la partecipazione vera e concreta del nostro gruppo. Inoltre saremo da pungolo all’azione amministrativa di qualsiasi sindaco attraverso i nostri consiglieri eletti nel civico consesso. A breve troveremo una sede ufficiale che sarà il punto di riferimento per tutti, per confrontarci su idee e progetti utili e giusti per Barcellona. Siamo una nuova forza sociale e politica cittadina e nessuno lo può smentire”.

Infine in serata è giunta la nota di Giusi Turrisi, in cui ha tenuto a ringraziare gli elettori e le liste che lo hanno sostenuto in questo percorso durato quasi due mesi, che lo ha visto impegnato in lungo e in largo per la città, in incontri e dibattiti su le varie problematiche e le proposte progettuali della città del Longano.

“Desidero ringraziare di cuore – ha esordito Turrisi – i 5.103 concittadini che mi hanno votato. Un particolare ringraziamento voglio rivolgere agli amici di Libera Barcellona, Partito Democratico, Direzione Domani, Fuori dal Coro e Sicilia Democratica. Di tutti e di ognuno conosco l’impegno, i sacrifici fatti, le difficoltà affrontate e la lealtà. L’esito elettorale, – ha chiosato -accanto all’umana amarezza per il mancato raggiungimento del ballottaggio, mi consegna, tuttavia, il dovere di ricambiare con rinnovata responsabilità ed incondizionata generosità la fiducia in me riposta da così tante persone, pari ad un quarto dell’intero corpo elettorale.

Inoltre, il lusinghiero risultato della coalizione a mio sostegno, classificatasi seconda in questa competizione con ben 6.569 voti, è il chiaro messaggio di una precisa volontà di cambiamento che, assicuro, non sarà in alcun modo dispersa.
Per questo, confermo che – insieme ai leaders dei movimenti e dei partiti, ai consiglieri comunali eletti, ai candidati delle liste ed a tutti gli altri sostenitori – si stanno già predisponendo i necessari strumenti operativi affinché sia data possibilità a chiunque lo voglia di partecipare concretamente alla costruzione di quella città nuova che abbiamo disegnato nel programma elettorale.
In coerenza di ciò, – conclude Turrisi, con un cenno riguardo all’ultima fase elettorale – consapevoli della nostra forza che può fare la differenza in favore dell’uno o dell’altro schieramento, faremo ogni doverosa e conseguente scelta per il ballottaggio valutando, per ciascuno dei due candidati, l’effettiva volontà di condividere punti qualificanti del nostro progetto”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.