Barcellona PG. Il Comprensivo “D’Alcontres” ha presentato il progetto “Green Generation” all’Auditorium San Vito

Condividi:
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Macrolibrarsi

Nel pomeriggio di ieri, martedì 10 dicembre 2019, è stato presentato a Barcellona Pozzo di Gotto presso l’Auditorium San Vito, il progetto dell’Istituto Comprensivo D’Alcontres “Green Generation”, realizzato insieme al Comune di Barcellona Pozzo di Gotto. 

Per raccontarlo alla città sono intervenuti la Prof.ssa Patrizia Italia, Dirigente del Comprensivo “D’Alcontres”, i tre assessori Pino, Angelita, Tommaso e Angelo Paride, dirigenti comunali, rappresentanti di varie associazioni e tanti studenti, che sono la parte centrale ed ovviamente più importante del progetto stesso.

Patrizia Italia ha aperto l’incontro sottolineando come si cercherà tramite questo progetto di divulgare agli studenti una corretta educazione alla sostenibilità ambientale proprio in quanto il cambiamento deve partire dai ragazzi, i veri protagonisti di questa fase fondamentale per il futuro.

Angelita Pino, nelle sue vesti di Assessore alla Pubblica Istruzione, si  è complimentata con la Dirigente Patrizia Italia, che le aveva anticipato di questo progetto dalla primavera scorsa e che passo passo con l’ausilio della Vice comandante della Polizia Municipale Salvina Genovesi e della Dirigente del VI° Settore Nella Caliri, aveva sposato ponendo le basi logistiche dello stesso, infatti dovrà essere curata la vigilanza e si prevedono dei presidi a cura del Corpo della Polizia Municipale o dell’Associazione “Carabinieri in pensione” quando, nell’ambito di questa “rigenerazione cittadina”, gli studenti si recheranno a scuola a piedi o in bici.

La Pino, dopo aver ricordato le giornate “Fridays for Future” già condivise dal proprio Assessorato, ha chiuso il proprio intervento con un parallelismo fra la Dirigente dell’Istituto Comprensivo “D’Alcontres” Prof.ssa Patrizia Italia donna che con questo progetto può dirsi “rivoluzionaria” e la donna che sta dando una impronta importantissima a livello europeo in questo ambito, e parliamo della neo Presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyern, che ha iniziato il proprio mandato con la sfida del fare approvare entro i primi 100 giorni il progetto che porti alla realizzazione di una economia ad emissioni zero entro il 2050.

A seguire Tommaso Pino, che ha la delega ad Ambiente e Territorio, ha sottolineato come la città tutta debba essere educata al rispetto per l’ambiente. Quindi intervento di Angelo Paride Pino che, nella qualità di Assessore all’Urbanistica, ha lodato gli organizzatori dell’importante progetto evidenziando come il fatto che questa iniziativa di civiltà nasca dai ragazzi sia qualcosa di molto bello in quanto loro sono il primo veicolo d’informazione e ciò caratterizza ancor di più la bontà dell’iniziativa in una città che deve affrontare quotidianamente il  problema spazzatura perché non abituata al rispetto delle regole.

I ragazzi della “D’Alcontres” hanno materialmente presentato il progetto servendosi di pannelli con l’aiuto del referente Prof. Perdichizzi. Erano  inoltre presenti per la Dusty la responsabile della comunicazione Antonia Teatino, per il Mu.Ma Milazzo Carmelo Isgrò e per l’Associazione Nazionale Carabinieri in pensione sez. “Pantaleo La Spada” di Barcellona Pozzo di Gotto Antonino Calabrese. Carmelo Ceraolo di Legambiente del Longano si è dichiarato disponibile a collaborare all’importante progetto offrendo anche le rastrelliere per le biciclette, da mettere nella scuola.