Condividi:

“Come fraternità dei Frati Minori del convento di Sant’Antonino ti comunichiamo con gioia l’indizione di un Anno giubilare per celebrare il quarto centenario di fondazione del convento (1622-2022)”.

Quattro secoli di presenza francescana a Barcellona Pozzo di Gotto di cui si vuole fare memoria, ringraziando il Signore che ci ha concesso di servirlo nei poveri e negli ultimi in questa porzione di Chiesa. “Il tema che abbiamo scelto per questo Anno Santo è la Bellezza. “Tu sei Bellezza!” È l’esclamazione di san Francesco dopo l’incontro con il Crocifisso sul monte della Verna. Per questo motivo vivremo insieme una serie di eventi religiosi, culturali e sociali che ci aiuteranno a riscoprire la bellezza delle nostre radici, per crescere come uomini e cristiani alla scuola del Poverello d’Assisi e in compagnia del Santo di Padova. Le celebrazioni liturgiche avranno inizio con l’apertura della Porta Santa e la lettura del Decreto di indizione dell’Anno di Grazia (16 gennaio 2022). Saranno valorizzate, nello specifico, le principali ricorrenze francescane ed antoniane e si promuoveranno, come segno peculiare del Giubileo, i pellegrinaggi individuali e comunitari. Particolare cura sarà dedicata all’evangelizzazione, con iniziative sul territorio rivolte ai giovani e alle famiglie. Gli eventi culturali riguarderanno concerti, presentazione di libri, convegni di studi, concorsi e visite per le scuole, serate con visite guidate al convento, mostre ed estemporanee di pittura. Gli eventi sociali comprenderanno giornate di prevenzione e screening per diverse malattie, giornate dedicate al volontariato, alla salvaguardia dell’ambiente e al tema della legalità, con relativi convegni ed attività”.

A tal fine è stata organizzata una conferenza stampa, martedì 11 gennaio alle ore 18.45, con lo scopo di pubblicizzare l’anno giubilare. “Ci teniamo a precisare che la conferenza stampa si svolgerà nel pieno rispetto delle normative anti-covid”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.