Condividi:

Eseguita dai poliziotti del commissariato di Barcellona Pozzo di Gotto la custodia cautelare in carcere emessa dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di quel centro a carico di un 34enne.

Pluripregiudicato e già sottoposto al regime della sorveglianza speciale, lo scorso marzo ne aveva palesemente violato gli obblighi ed era stato arrestato.

Sottoposto agli arresti domiciliari con braccialetto elettronico, in aprile è stato ripetutamente sorpreso dai poliziotti del locale commissariato ad intrattenere rapporti sui social network, ad avere contatti, prima telefonici e poi in presenza, con persone diverse da quelle conviventi, peraltro con precedenti di polizia e a portarsi al di fuori del luogo degli arresti.

Scattato pertanto l’aggravamento della misura cautelare a suo carico con il trasferimento presso la casa circondariale di Barcellona P.G.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.