Condividi:

La nuova infrastruttura consentirà di migliorare la resilienza della rete elettrica alle ondate di calore e la qualità del servizio elettrico per cittadini e imprese del territorio.

Proseguono le attività pianificate da E-Distribuzione, la società del Gruppo Enel che gestisce in Italia la rete di distribuzione elettrica a media e bassa tensione, per innovare e potenziare la rete e gli impianti elettrici presenti in Sicilia.

Nell’ambito di tali programmi di sviluppo e potenziamento l’azienda ha ritenuto opportuno realizzare un nuovo Centro Satellite, altamente innovativo, nel territorio del Comune di Barcellona Pozzo di Gotto.

Nel rispetto delle norme anti-Covid, il nuovo impianto è stato inaugurato oggi, alla presenza del Sindaco Giuseppe Calabrò. Per E-Distribuzione erano presenti l’ing. Felice Sallustio, Responsabile Zona Messina, l’ing. Angelo Cefalù, Responsabile Sviluppo Rete Area Lazio – Sicilia, e l’ing. Marco Bucchieri, Responsabile Progettazione e Lavori Area Lazio – Sicilia.

Il Centro Satellite è un importante snodo per la distribuzione dell’energia elettrica: un impianto in Media Tensione che, attraverso linee dedicate a elevata affidabilità, riceve l’energia elettrica da una Cabina Primaria cui è collegato e la distribuisce nel territorio in maniera ottimale.

In particolare, il nuovo Centro Satellite di Barcellona è direttamente collegato alla Cabina Primaria di Corriolo e alimenta, attraverso 12 km di linee elettriche in cavo interrato, la rete di distribuzione dei comuni di Barcellona P.G., Merì, Castroreale e Terme Vigliatore, a cui sono complessivamente collegati circa 5.500 clienti in bassa tensione e 10 clienti in media tensione.

Tantissimi i benefici della tecnologia con la quale è stato realizzato. Tra questi l’utilizzo di apparecchiature Plug&Play, ovvero componentistica elettronica già cablata che consente facili e veloci attività di montaggio e manutenzione, e la blindatura, con isolamento in esafluoruro di zolfo (SF6), che assicura al Centro Satellite una maggiore immunità rispetto ai fattori ambientali esterni (umidità, salinità, inquinamento ambientale, etc.).Le dimensioni estremamente ridotte delle apparecchiature, rispetto alle tecnologie tradizionali, consentono, inoltre, l’inserimento, all’interno dello stesso Centro Satellite, di un trasformatore MT/BT per alimentare anche la circostante rete in bassa tensione.

Le tecnologie di ultima generazione installate, l’utilizzo della rete dati in fibra ottica e di nuove logiche di comunicazione permetteranno ai tecnici dell’azienda, per alcune tipologie di disservizi, di poter intervenire tempestivamente da remoto, riducendo notevolmente i tempi di ripristino e garantendo a cittadini e imprese del territorio un sensibile miglioramento della qualità del servizio elettrico.

Infine, le caratteristiche e gli spazi dell’immobile in cui è stato ubicato tale Centro Satellite consentiranno di poter utilizzare tale sito anche per ospitare visite guidate di scolaresche interessate a meglio conoscere come un bene primario, qual è ormai l’energia elettrica, viene trasportato e capillarmente distribuito nel territorio.

La realizzazione del nuovo Centro Satellite ha comportato circa 15 mesi di lavori e un investimento, per E-Distribuzione, di circa 550.000 euro.

“L’innovazione tecnologica – ha commentato Felice Sallustio, Responsabile E-Distribuzione, Zona Messina – è fondamentale per realizzare impianti sempre più all’avanguardia e sostenibili: tali interventi, infatti, consentono di migliorare il grado di resilienza degli impianti alle ondate di calore e di poter, quindi, migliorare la qualità e l’affidabilità del servizio elettrico, il tutto con una attenzione al territorio in quanto le nostre infrastrutture elettriche, nate per garantire il servizio elettrico a cittadini e imprese, diventano anche spazi culturali, coniugando i valori di sostenibilità e innovazione che caratterizzano il nostro impegno quotidiano”.

 

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.