Barcellona PG. Inaugurazione progetto locale ‘Nati per Leggere’ per sensibilizzare alla lettura da 0 a 6 anni

Condividi:
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Macrolibrarsi

Si terrà sabato 22 giugno, presso i Giardini Oasi di Barcellona Pozzo di Gotto, l’inaugurazione del progetto locale di ‘Nati per Leggere’, programma nazionale di promozione della lettura in famiglia sin dalla nascita.

‘Nati per Leggere’ è stato avviato nel 1999 per volere dell’Associazione Italiana Biblioteche, dell’Associazione Culturale Pediatri e del Centro per la Salute del Bambino con l’intento di diffondere il più possibile l’abitudine alla lettura fin dai primissimi anni d’età.

Secondo numerose evidenze scientifiche, infatti, l’esposizione precoce al libro e alla lettura garantisce un incremento notevole allo sviluppo cognitivo del bambino. In questi venti anni il programma ha consolidato le proprie basi e allargato i propri orizzonti raggiungendo più di 2.000 comuni in tutta Italia. Sabato si presenterà alla cittadinanza il nodo locale che vede il Comune di Barcellona Pozzo di Gotto, con la Biblioteca comunale Oasi – sezione Ragazzi, fulcro di una rete che coinvolge l’Asp Messina 5, insieme ai comuni di Falcone, Furnari, Rodì Milici e Santa Lucia del Mela.

La sinergia tra gli enti aderenti permetterà di attivare sul territorio di riferimento diversi punti lettura che accoglieranno le famiglie e saranno riferimento importante anche per la comunità, a partire dalle scuole arrivando fino agli ambulatori pediatrici.

Cruciale sarà l’apporto dell’Azienda sanitaria che permetterà di diffondere le informazioni e sostenere il programma anche all’interno delle strutture ospedaliere.

Appuntamento dunque ai Giardini Oasi per sabato 22, a partire dalle ore 9.30, per ascoltare dalla voce dei protagonisti, per maggiori dettagli sull’iniziativa e ascoltare le tante storie che verranno raccontate per i bambini e le bambine… e non solo!

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.