Condividi:

Tensione registratasi in questi giorni tra i residenti di via Enrico Medi, che hanno deciso di chiudere la strada, a loro dire di proprietà privata, e far intervenire gli agenti di polizia municipale per evitare il quotidiano ed illegittimo posizionamento di un isola ecologica mobile, che il Comune invade da tre anni senza autorizzazione, trasformandosi inevitabilmente in una mega discarica di spazzatura indifferenziata.

A nulla sono servite le tre diffide inviate, attraverso l’Avv. Meo, dagli abitanti della zona e delle vie limitrofe all’ente comunale, per chiedere la rimozione della stazione mobile che stante il mancato rispetto del piano Aro e del bacino di utenza, provoca un permanente disagio dovuto al notevole inquinamento determinato dall’intenso traffico veicolare.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.