Condividi:

Da Palazzo Longano alla luce della forte perturbazione che sta portando pioggia ad aumento di intensità dell’acqua si invita alla  ‘massima allerta’.

Per il sindaco Pinuccio Calabrò:”Occorre prestare attenzione. Si raccomanda di adottare le seguenti misure:

1- prestare attenzione alle indicazioni fornite dalle autorità e dai mezzi di comunicazione;

2- non sostare sui ponti o lungo gli argini o le rive di un corso d’acqua in piena;

3- non sostare in aree soggette a esondazioni o allagamenti anche in ambito urbano;

4- non tentare di arginare la massa d’acqua – spostarsi ai piani superiori;

5- non percorrere un passaggio a guado o un sottopassaggio durante e dopo un evento piovoso, soprattutto se intenso, né a piedi né con un automezzo;

6- allontanarsi dai luoghi se si avvertono rumori sospetti riconducibili all’edificio (scricchiolii, tonfi) o se ci si accorge dell’apertura di lesioni nell’edificio;

7- allontanarsi dai luoghi se ci si accorge dell’apertura di fratture nel terreno o se si avvertano rimbombi o rumori insoliti nel territorio circostante (specialmente durante e dopo eventi piovosi particolarmente intensi o molto prolungati);

8- nel caso si debba abbandonare l’abitazione, chiudere il gas, staccare l’elettricità e non dimenticare l’animale domestico, se presente;

9- non sostare al di sotto di una pendice rocciosa non adeguatamente protetta (sempre) o argillosa (durante e dopo un evento piovoso);

10- allontanarsi dalle spiagge, dalle coste, dai moli durante le mareggiate e in caso di allerta tsunami;

11- non sostare, non curiosare in aree dove si è verificata una frana o un’alluvione: possono esserci rischi residui e si ostacola l’operazione dei tecnici e dei soccorritori.

12 – Non parcheggiare i propri mezzi lungo le saie o i luoghi colpiti in precedenza da allagamenti ed eventualmente, in caso di avvisaglie, tirarli fuori da eventuali cantinati.”

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.