Condividi:

L’onorevole Pino Galluzzo, nella sua qualità di deputato regionale all’Ars, esprime soddisfazione per il via libera, da parte del Consiglio dei Ministri del finanziamento di una prima somma, pari a di 2 milioni e 100 mila euro per far fronte al disastro causato dalle mareggiate avvenute nel territorio della provincia di Messina nel dicembre 2019 e nel barcellonese soprattutto.

Galluzzo evidenzia come il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, sia intervenuto sin da subito, presentando in atto tramite la Protezione civile al Governo nazionale tutte le procedure per risolvere questa annosa vicenda che proprio nella zona tirrenica, tra alluvioni e mareggiate, ha creato delle vere e proprie calamità naturali. Adesso sarà cura della Regione Siciliana nominare un commissario che potrà utilizzare questa prima tranche iniziale per cominciare a coprire le spese di “somma urgenza” sostenute dalla protezione civile regionale e dai comuni, potendo così realizzare il piano degli interventi regionali che saranno quindi a carico del Fondo per le emergenze nazionali. Il deputato Pino Galluzzo per anni si è battuto e continua a farlo insieme a Diventerà Bellissima ed al presidente Musumeci, in questa battaglia per rendere il territorio sempre più sicuro e ridare decoro e dignità a quanti sono periodicamente vittime di mareggiate ed alluvioni, proprio in quelle zone dove più spesso sembrano accanirsi le avverse condizioni meteorologiche.
“Adesso possiamo finalmente intervenire per la sicurezza nei territori danneggiati dalle mareggiate del dicembre 2019, così come già fatto più volte nei mesi scorsi. Il presidente Musumeci ha messo in atto sin da subito le procedure necessarie tramite la protezione civile regionale e subito inoltrate al ministero competente e al governo Conte per ottenere attenzione e risorse immediate – prosegue Galluzzo- Adesso, con i primi stanziamenti e con la prossima nomina di un commissario regionale si potrà finalmente avviare un piano d’interventi per rendere il territorio più sicuro e ridare dignità alle comunità danneggiate da alluvioni e calamità naturali. La battaglia che Diventerà Bellissima, insieme al presidente Musumeci sta portando avanti, continua a dare frutti positivi e auspichiamo che arriveranno altre somme oltre questa prima tranche e tutti i finanziamenti necessari per la messa in sicurezza del territorio”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.