Barcellona PG. Il motociclista Giuseppe Santamaria perde la vita in un tragico incidente sulla SS. 185 di Sella Mandrazzi

Condividi:
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Macrolibrarsi

Ieri 3 marzo 2019 proprio nella mattina della domenica di carnevale una tragedia si è abbattuta su Barcellona Pozzo di Gotto ed il circondario, compresa Novara di Sicilia nel cui territorio si è verificato l’incidente che ha portato alla morte un giovane motociclista: il centauro Giuseppe Santamaria, 46 anni, barcellonese abitante ad Oreto, è stato protagonista di un terribile impatto frontale fra la sua moto ed un mezzo pesante sulla statale 185 di Sella Mandrazzi, nel tratto ricco di curve e tornanti compreso tra Mazzarrà Sant’Andrea e Novara di Sicilia.

Era di ritorno dalla sua abituale passeggiata con amici nel borgo montano e purtroppo il destino aveva già deciso per lui. L’impatto, l’arrivo di un’ambulanza del 118, il trasporto al vicino campo sportivo di Mazzarrà dove tramite elisoccorso lo sfortunato Santamaria è stato trasportato al Papardo di Messina in condizioni disperate. Purtroppo non c’è l’ha fatta. Sul posto per i rilievi di rito i carabinieri e la polizia municipale di Novara di Sicilia.

Immediatamente la terribile notizia si è diffusa tramite i social e grande è stato il cordoglio dei tanti amici e conoscenti di “Pino”, tra l’altro ex giocatore dell’Orsa. Una persona gioviale e buona che era molto amata oltre che nella sua Barcellona Pozzo di Gotto anche a Novara di Sicilia, fra le mete abituali. Molto dolore fra gli esercenti delle attività commerciali del borgo ieri protagonista della Finalissima del Torneo del Maiorchino, che è stata vissuta con un velo di tristezza.

La statale 185 che collega ionica e tirrenica si conferma come pericolosissima (altri gravi incidenti vi sono stati negli anni scorsi), nonostante la perfetta manutenzione ed è di queste ore l’appello dei sindaci di Novara e di Mazzarrà Bertolami e Pietrafitta alle istituzioni preposte ad effettuare una maggior sorveglianza onde evitare simili tragedie.