Condividi:

Passata la tornata elettorale e le analisi post-voto, il Movimento Città Aperta tiene a ringraziare i quasi tremila elettori che domenica scorsa hanno deciso di dare la loro fiducia alla candidata barcellonese della lista ‘Cento Passi’, Raffaella Campo.

“È stata una sfida tutt’altro che semplice, visto il quadro complessivo e lo scarso tempo a disposizione, e l’abbiamo affrontata con la convinzione, la passione e la coerenza che contraddistinguono il nostro impegno e il nostro modo di fare politica. Senza dubbio, è stato per noi ulteriore motivo di orgoglio vedere il nome di Maria Teresa Collica tra quelli degli assessori designati e quello di Raffaella Campo nel listino di Claudio Fava.
È stato un risultato eccezionale! In una campagna elettorale caratterizzata dall’assenza di contenuti e programmi, fatta da impresentabili, appelli al voto utile o a quello di protesta, la nostra richiesta di un VOTO LIBERO ci rende orgogliosi e soddisfatti, per quanto consapevoli che si tratti di un punto di partenza e non del traguardo di arrivo.
Se sul risultato del candidato alla regione Claudio Fava ha pesato negativamente la corsa al “voto utile” di una considerevole fetta dell’elettorato di sinistra, la lista #CentoPassi è riuscita a consentire la rielezione dopo anni di un deputato di sinistra all’ARS.
In generale, è da considerare più che positiva l’affermazione dell’intera lista provinciale, la terza più votata dopo Palermo e Ragusa, che è rimasta in piena corsa per ottenere un deputato fino all’ultimo voto.
Nella nostra Barcellona il risultato ottenuto dalla lista Cento Passi (un abbondante 8%) costituisce un risultato politico importante, che ha permesso a Raffaella Campo di essere la seconda più votata nella provincia di Messina (alle spalle solo del messinese Giuseppe Grioli) e la quinta più votata nell’intera regione”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.