Condividi:

E’ con questa frase che “CivicaMente APS – Associazione di Idee” di Barcellona P.G., con il contributo del deputato Alessio Villarosa, lancia l’iniziativa che  da lunedì 29 novembre a venerdì 3 dicembre vedrà coinvolti l’estro e il talento degli artisti Nicolò Amato in arte Nessunettuno e Andrea Sposari in arte SposArt nella realizzazione di un intervento urbano di Street Art che verrà realizzato sulle pareti e sul soffitto del sottopassaggio stradale di Via Umberto I, nel tratto posto tra Via Ugo Sant’Onofrio e Vicolo Stazione, nei pressi del Seme d’Arancia.

“Vogliamo migliorare la nostra città, la nostra Barcellona Pozzo di Gotto, riqualificando delle zone anonime, degradate e poco conosciute, per valorizzarle mediante la realizzazione di un percorso d’arte che abbiamo chiamato “Wall Together Festival 2022”. Nella prossima settimana continueremo la nostra attività di rifunzionalizzazione urbana che, dopo aver interessato Piazza Libertà con la realizzazione dell’opera “GammaZita dei Goti”, il parco Urbano Maggiore La Rosa e i Giardini Oasi con l’installazione di 5 frigo-librerie decorate dall’artista barcellonese Dora Mirabile, interesserà ora il sottovia di Via Umberto I.
Stiamo creando in centro città un percorso artistico-culturale che possa non solo interessare e coinvolgere chi vive in città ma anche attrarre turisti e curiosi da altre città che possano venire a godersi quello che diventerà un vero e proprio museo all’aperto.
Il sottovia di Via Umberto I è una zona centralissima ma completamente anonima e sconosciuta ai più, interessata soltanto da parcheggi selvaggi, da affissioni abusive, da improbabili dediche amorose e da un degrado crescente.
Il nostro intervento consiste nel realizzare un intervento artistico unico nel suo genere, in quanto gli artisti andranno a creare un dipinto che si svilupperà sull’intera superficie delle due pareti interne ma anche del soffitto del sottovia, realizzando un’opera che permetterà a chi passerà sulla via Umberto I di immergersi inaspettatamente in una dimensione completamente estranea al suo contesto.”

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.