Condividi:

Storia a lieto fine in un periodo in cui si rientra alla normalità tra paura e speranza, passata la ‘tempesta’ emergenziale in piena fase 3, nonna Carmela 82enne rappresenta il simbolo della vittoria sul Covid19, con il suo ritorno a casa dopo due mesi di ospedalizzazione al ‘Cutroni Zodda’. 

Un rientro alla ‘base’ accolta da grande festa tra emozioni e lacrime, per la nonnina nasitana che si trovava nella struttura Villa Pacis di San Marco d’Alunzio per la riabilitazione dopo la frattura del femore, nel mese di aprile, nel pieno dello scoppio del focolaio di coronavirus.

Positiva al tampone, la signora Carmela, che non ha mai manifestato sintomi gravi, è stata trasferita al Covid Hospital di Barcellona PG. Nella giornata di ieri l’uscita dal presidio, l’anziana risultata guarita dopo il riscontro di due tamponi negativi a distanza di pochi giorni.

Nonna Carmela dopo oltre 70 giorni, è così potuta rientrare nella sua contrada di Naso, dove ad aspettarla c’erano i vicini, oltre ai familiari e parenti, che l’hanno avvolta di calore pur rimanendo ancora distanti. L’anziana continuerà in casa la riabilitazione per la frattura del femore, tra coccole e amore familiare.

Soddisfazione è stata espressa dal sindaco di Naso, Daniele Letizia: “A nome dell’intera comunità, esprimo il senso di felicità e sollievo con cui oggi accogliamo il ritorno della signora Carmela. Abbiamo vissuto mesi di preoccupazione e sconforto per la sua lotta contro il Coronavirus, ed oggi tutti noi siamo sinceramente felici della sua guarigione”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.