Condividi:

Arriva l’ennesima denuncia sindacale da Uil Fpl Medici, che esprime sorpresa sulla funzionalità dell’Ospedale del Longano, in atto Covid, che viene privato ufficialmente del reparto di chirurgia. 

I dirigenti sindacali provinciali, Paolo Calabrò, Corrado La Manna e Giuseppe Calapai, in una nota scrivono che: “Cosa ancora più grave dinanzi alla quale si rimane veramente basiti, della guardia attiva rianimatoria. Infatti nei turni notturni e festivi sarà operativa solamente una reperibilità.
È inaccettabile che la soppressione di una unità ospedaliera venga disposta da una figura professionale facente funzione, con semplice lettera, di direttore sanitario del P. O. di Barcellona , fra l’altro in sostituzione del direttore sanitario titolare, trasferito per le note vicende prima a Milazzo e poi a Lipari nell’arco delle 24 ore, vicenda sulla quale pare che sia intervenuta persino la magistratura, al pari di altre vicende poco chiare e sulle quali si esige la massima trasparenza. Sorprende come un provvedimento di così importante valenza non venga firmato, come da normale procedura, dal direttore generale e/o dal direttore sanitario aziendale.
Che sia il solito gioco dello scaricabarile? Inoltre si esprime forti dubbi sulla validità di un provvedimento firmato da chi non é legittimato”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.