Condividi:

Si è svolto domenica 4 luglio 2021, nella splendida cornice di Villa Laura a Rodì Milici, la tradizionale cerimonia del “passaggio di Campana” del Rotary Club di Barcellona Pozzo di Gotto.

A succedere al presidente per l’Anno Rotariano 2020-2021, l’Avvocato Francesco Giunta, è il presidente per l’Anno Rotariano 2021-2022, il Dott. Salvatore Emanuele Miano.

La cerimonia suggella, come ogni anno, un passaggio di consegne, ed è la festa di tutto il club, segna un passaggio, ma all’insegna della continuità, cambiano le persone, i ruoli, ma i valori restano sempre gli stessi, quelli dell’amicizia, per dirla in inglese della “Fellowship”, quelli dell’etica professionale, e soprattutto quello del servizio, verso il territorio, e verso la collettività di cui il club fa parte integrante.

La Ruota, simbolo del Rotary significa proprio questo un susseguirsi mai immobile di ruoli centrali, necessari, volti all’azione e al servizio di un benessere più grande.

Sono presenti autorità Rotariane, Past president, autorità Rotaractiane, presidenti di altri club ospiti, di altri club service come i Lions e la Fidapa.

Presenta i suoi saluti anche il Sindaco della città di Barcellona Pozzo di Gotto, l’Avv. Pinuccio Calabrò, che rinnova l’amicizia tra la città del longano e il Rotary Club che ne porta il nome, ricordando i progetti svolti, ma soprattutto quelli che sono in cantiere in cui il Rotary sarà protagonista nel regalare alla città nuove opportunità di accrescimento culturale e di bellezza.

Il cerimoniale, dopo gli inni, la lettura della preghiera e il tocco di campana, inizia sempre con l’intervento del Presidente uscente, che ha modo di rendicontare sul suo anno di servizio, di raccontare le attività svolte e gli obiettivi raggiunti, e di ringraziare i soci che hanno collaborato alle attività.

E l’anno appena conclusosi è stato ricco di attività svolte dal Presidente Giunta e da tutto il club, a cominciare dagli interventi di solidarietà per famiglie in difficoltà, passando per la sensibilizzazione all’uso dell’acqua e alla donazione ad una scuola di un purificatore di acqua potabile, la donazione ad un oratorio salesiano di un defibrillatore, concludendosi con la donazione di due importanti laboratori multidisciplinari all’Itis di Barcellona, un importante intervento di formazione medico-scientifica dedicata agli studenti, e un contributo fattivo alla Rotary Foundation.

Il passaggio del collare è ricco di emozione, per tutti, sul collare sono apposte delle targhe che portano incisi i nomi di tutti i Past President, ed ha un peso, metaforico, non indifferente, rappresenta il lavoro svolto da tutti, negli anni, per adempiere agli scopi di servizio e solidarietà del club, chi lo porta ha il compito di continuare il lavoro, di mantenere, di fare meglio, e di restituire ai soci un club più unito, autorevole, e soprattutto più utile alla collettività.

Poi è il momento del nuovo Presidente Miano, il quale rinnova i ringraziamenti al Presidente Giunta da parte di tutto il club, e racconta di come i rotariani di tutti il mondo in qualche maniera possano riconoscersi, i valori rotariani sono universali, le caratteristiche che servono per incarnare quel ruolo sono comuni a tutti i rotariani, lo spirito di servizio, l’etica nella professione, la voglia di mettersi in gioco nell’essere utile alla propria collettività.

Il “Rotary non fa beneficienza, ma rimuove le cause che ne creano la necessità”, la citazione delle intenzioni programmatiche del fondatore Paul Harris, insieme a “Service above Self” (servizio al di sopra di se stessi) sono gli elementi fondanti di questa organizzazione e permeano il discorso programmatico del Presidente, il quale cita poi i progetti futuri del club, nei campi dell’ambiente, della crescita sociale, dell’alfabetizzazione, della consapevolezza delle origini, e dell’integrazione multiculturale.

Il nuovo direttivo sarà composto dal Vice Presidente Attilio Liga, Presidente Eletto Concetto Li Mura, Segretario Filippo Munafò, co-Segretario Salvo Scarpaci, Tesoriere Michelangelo Bellinvia, co-Tesoriere Domenico Calamoneri, prefetto Nicolò Mazzeo, co-Prefetto Luigi De Luca, consiglieri Tonino Bucolo, Erina Calvaruso, Cettina Ginebri, Carmelo Ravidà. Presidente di Commissione del Comitato dei Past President Andrea Ravidà, dell’effettivo Nino Ravidà, delle Relazioni Pubbliche del Club Salvatore Scarpaci, dell’Amministrazione del Club Paolo Maggio, dei Progetti di Club Filippo Munafò, della Fondazione Rotary Corrado Rosina, dei rapporti con il Rotaract Nicolò Mazzeo.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.