Condividi:

Si assiste da mesi al susseguirsi con cadenza quasi giornaliera incendi nel territorio del Comune di Barcellona Pozzo di Gotto. I roghi finora hanno interessato le frazioni di San Paolo, Santa Venera, Gala, Cannistrà e lambito il centro cittadino.

Anche molti ettari di bosco sulle colline sono andati in fumo. Da ultimo, il 31 agosto scorso si è verificato un vasto incendio nella pineta di Migliardo, già oggetto di altri roghi nelle settimane precedenti. Le fiamme hanno messo in pericolo, in diverse occasioni, l’incolumità dei cittadini e le loro abitazioni, hanno procurato danni ad alcune attività produttive e stanno distruggendo il patrimonio boschivo, vanto della Città, con pinete, querceti e ampie zone di macchia mediterranea già andati in fumo. Tutto ciò accresce in maniera esponenziale le criticità idrogeologiche di un territorio quale il nostro, già fortemente messo alla prova in passato. Le modalità degli incendi verificatisi fanno pensare ad una precisa pianificazione da parte di criminali al fine di perseguire i propri interessi illeciti.

Alla luce di questa allarmante situazione, i gruppi consiliari di “Avanti con fiducia” e “PD” hanno presentato un’interrogazione, illustrata in aula lo scorso 30 agosto dal Consigliere Raffaella Campo, volta a sollecitare l’attenzione e l’intervento dell’Amministrazione Comunale.

“I Consiglieri chiedono un maggiore controllo del territorio – sollecita la Campo – affinché si possa giungere all’individuazione dei colpevoli e ottenere anche un effetto deterrente. Chiedono inoltre se tali fatti siano stati denunciati alla procura della Repubblica e se il Comune abbia adempiuto alle prescrizioni della L. 353/2000 e del piano regionale per la difesa della vegetazione dagli incendi boschivi. In particolare i firmatari chiedono al Sindaco di farsi promotore di un tavolo tecnico coinvolgendo Prefettura, Forze dell’Ordine, ex Corpo Forestale, Protezione Civile, al fine di valutare e mettere in atto tutte le iniziative necessarie per cercare di contenere l’increscioso fenomeno”.

 

 

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.