Condividi:

L’opera Ponte di Calderà si appresta ad essere ultimata da parte della ditta incaricata alla ricostruzione della struttura di collegamento che si attende da oltre dieci anni.

E sono state ultime settimane di lavoro intenso sulla fase di rifinitura, dalla verniciatura della campata grande che divide le due careggiate alla bitumazione dell’asfalto, fino alla nuova segnaletica con annesso rotatoria ed asse viario.

E non è mancato purtroppo anche qualche incidente di percorso, a causa anche delle condizioni di vento, nelle giornate in cui si è scelto di tinteggiare l’arco centrale del ponte.

Da qui il danno alle auto in sosta e in transito, causato da alcune particelle di colore blu che hanno ‘macchiato’ i mezzi. Così si alimentata l’ira dei proprietari delle auto che si sono viste l’auto lasciata nelle vie adiacenti, con diverse macchie sulla carrozzeria ed ai vetri. Proteste sono giunte ai responsabili della Ditta Ricciardello, anche da diversi automobilisti che nelle giornate di verniciatura hanno attraversato il ponte bayle che affianca di qualche centinaio di metri il nuovo ponte.

Secondo le diverse segnalazioni giunte in redazione, i proprietari dopo aver fatto presente i danni causati al direttore responsabile della Ditta, adesso attendono un perito assicurativo, che in sostanza dovrà risarcire i danni ai mezzi o intervenire in una carrozzeria autorizzata.

Un disagio che poteva evitarsi solo se la Ditta incaricata avesse agito in questo caso con maggiore attenzione e curanza, tenendo presente che nelle condizioni di meteo la verniciatura a spruzzo poteva giungere anche a distanza di centinaia di metri danneggiando i mezzi.

 

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.