Condividi:

La ‘telenovela’ sul ponte di Calderà continua, dopo la conferenza del sindaco Pinuccio Calabrò che rispondeva in sostanza con ‘carte alla mano’ sulle ragioni dell’ordinanza di chiusura ed alle accuse dell’ex provincia, stamane un nuovo attacco dal sindaco della Città Metropolitana, Cateno De Luca. 

“Io non voglio essere vittima del comminato disposto dell’articolo ‘vattene a pesca’, ieri ho saputo che il sindaco Calabrò mi ha attaccato. Sono disposto a questo punto ad un confronto, in aula consiliare a Barcellona PG, con il sindaco Calabrò e l’On. Tommaso Calderone”, dichiara nella sua consueta Diretta Facebook.

Si attende adesso la reazione da Palazzo Longano a quest’ultimo ‘invito-provocazione’ di De Luca che si dichiara disposto a discutere in Consiglio comunale con ‘carte alla mano’.

 

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.