Condividi:

Anche per il 2020/2021 Barcellona Pozzo di Gotto si è presentata puntuale all’appuntamento con “Città che legge”, il prestigioso riconoscimento col quale il CEPELL-Centro per il libro e la lettura, Istituto autonomo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, in sinergia con l’ANCI, sostiene le Amministrazioni comunali impegnate a condurre con continuità sul proprio territorio politiche pubbliche di promozione della lettura.
“Una volta ancora, infatti, la nostra città è stata inserita nell’elenco dei Comuni maggiormente impegnati nell’attuazione di un’azione coordinata e collettiva orientata all’incremento degli indici di lettura nel territorio.
Una Città che legge assicura ai suoi abitanti l’accesso ai libri e alla lettura, agisce per mobilitare i lettori e incuriosire i non lettori, partecipa a iniziative congiunte di promozione della lettura tra biblioteche, scuole, librerie e associazioni.
Il riconoscimento premia l’impegno costante profuso dalle nostre biblioteche comunali per concorrere alla crescita culturale della nostra comunità attraverso la diffusione della lettura come valore riconosciuto e condiviso, in grado di influenzare positivamente la qualità della vita.
Barcellona Pozzo di Gotto riconosciuta “Città che legge” anche per il biennio 2020/2021 allo stesso tempo conferma la bontà delle politiche attivate dell’Amministrazione comunale per la promozione della cultura nella cornice di un disegno strategico più ampio finalizzato all’innalzamento dei livelli di qualità della vita e alla costruzione di una positiva immagine del nostro territorio e della nostra comunità”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.