Condividi:

“Sosteniamo l’Igea Virtus”, questo in sintesi l’appello del sindaco della città del Longano Roberto Materia, che invita domani venerdì 8 giugno 2018 ore 11 presso l’Antisala consiliare del Palazzo Municipale rivolgendosi ad imprese e professionisti per partecipare ad un incontro per vedere “chi c’è” e verificare la fattibilità di questa proposta. 

“Qualche giorno addietro il Presidente Nino Grasso, con un velo di tristezza ma con l’evidente orgoglio delle cose fatte, ha simbolicamente consegnato alla Città, mio tramite, l’Igea Virtus e aggiunto il suo nome alla galleria dei grandi Presidenti del passato della “nostra” squadra di calcio.
Nino Grasso lascia una compagine di primo piano nella sua categoria, che ha la prospettiva, anzi, di affacciarsi a tornei ancora più prestigiosi.
Oggi, dunque, sta alla Città l’obbligo morale di assicurare che la strada dell’Igea Virtus, una strada il cui percorso è iniziato più di settanta anni fa, possa proseguire.
Senza nulla voler togliere alle altre compagini e a tutti gli sportivi barcellonesi che con altrettanta passione tengono alta l’immagine della nostra Città nei diversi settori della pratica sportiva, l’Igea Virtus per tre generazioni di barcellonesi non è semplicemente una squadra di calcio, ma é “la squadra” e incarna settanta anni di passione ispirati ai valori più autentici della competizione sportiva.
Dopo il saluto di Nino Grasso siamo chiamati a scrivere un nuovo capitolo del libro dell’Igea Virtus: è un impegno a cui il nostro territorio può adempiere facendo leva sui valori di comunità per dare vita ad un nuovo progetto sportivo.
Come avviene in numerose altre città d’Italia occorre uno sforzo condiviso del territorio, del suo tessuto produttivo, – continua –  che possa assicurare che i colori giallorossi trovino nuova linfa e forza.
Possiamo immaginare che persone di buona volontà e tanta passione si uniscano, ciascuno per quel che potrà, per sostenere la Società.
Sono convinto che la passione e la ragione unite condurranno ciascuno a comprendere l’importanza della posta in gioco e ad impegnarsi in questa nuova sfida.
E’ un appello che rivolgo ad imprese e professionisti, con l’invito a partecipare ad un incontro per vedere “chi c’è” e verificare la fattibilità di questa proposta. Auspico la più ampia partecipazione”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.