Condividi:

I poliziotti del Commissariato di Barcellona Pozzo di Gotto hanno eseguito ieri la misura cautelare in carcere, emessa dal G.I.P. di quel Tribunale, a carico del ventenne sottoposto lo scorso 5 febbraio agli arresti domiciliari con applicazione del braccialetto elettronico, perché ritenuto responsabile del reato di rapina aggravata, in concorso con altri soggetti tra cui, alcuni già sottoposti a misura carceraria, altri non identificati.

L’uomo ha violato le prescrizioni impostegli con la misura applicata nei suoi confronti. In particolare, nel corso di un controllo effettuato lo scorso 7 marzo, lo stesso è stato trovato in compagnia di persone diverse da quelle che coabitano con lui.
L’Autorità Giudiziaria ha pertanto disposto la revoca dei domiciliari sostituendoli con la custodia cautelare in carcere.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.