Barcellona PG. Rifiuti in giro per la città, l’Amministrazione si appella ai cittadini: “Impegno di tutti per città pulita!”

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Ultimi giorni con la città del Longano in piena emergenza ambientale ed igienico-sanitaria con diverse micro-discariche a cielo aperto in giro per le vie cittadine. Da Palazzo Longano tranquillizzano che gli uffici del Comune e la Società appaltatrice, Dusty S.r.l., stanno accelerando le azioni per completare il passaggio alla raccolta differenziata dei rifiuti, sia per le isole ecologiche mobili sia per il “porta a porta”, e assicurare la piena funzionalità dei servizi d’igiene urbana in tutto il territorio comunale.

“Negli stessi giorni constatiamo tuttavia anche la presenza di cumuli di rifiuti in prossimità degli ultimi cassonetti presenti e contestualmente – si legge nella nota comunale – raccogliamo lamentele degli utenti anche rispetto ad una presunta carenza d’informazione.
Ebbene, se da una parte è naturale e comprensibile che nel passaggio da un sistema di gestione all’altro si possano riscontrare temporanee difficoltà e disagi, come anche che emergano “resistenze” all’innovazione, d’altra parte resta il fatto che il miglioramento della qualità della vita urbana impone il concorso di tutti, evidentemente ciascuno per la sua parte.
E così, se il Comune è chiamato a vigilare sulla qualità dei servizi resi dall’appaltatore, il quale a sua volta è vincolato al rispetto degli impegni di contratto, il cittadino per parte sua (e nel suo interesse!) deve impegnarsi a rispettare modalità e tempi di conferimento dei rifiuti corretti.
Ciò significa, ad esempio, che non è ammesso il conferimento nei cassonetti nelle giornate non previste dal contratto, come le giornate festive, in buona sostanza quelle segnate in rosso nel calendario (escluse le domeniche, in cui la raccolta è comunque eseguita): il 25 aprile appena passato, ma anche il prossimo 1 maggio, etc. .
La mancata approvazione del Piano TARI non consente peraltro, come invece avvenuto in precedenza, di recuperare le risorse necessarie per integrare il servizio anche per queste giornate.
Comportamenti rispettosi delle regole da parte dell’utenza sono indispensabili per assicurare l’igiene della città e per prevenire gli “spettacoli” indecorosi a cui stiamo assistendo in questi giorni.
Tutte le informazioni necessarie per smaltire correttamente i rifiuti, allora, la localizzazione delle isole ecologiche mobili, i giorni e gli orari di conferimento e ogni altra notizia, si possono acquisire facilmente con le diverse modalità che sono messe a disposizioni degli utenti, dai manifesti affissi sul territorio al numero verde gratuito 800 164 172, senza trascurare gli strumenti più innovativi come il portale web del Comune (www.comune.barcellona-pozzo-di-gotto.me.it) o quello della Dusty (www.dusty.it), nelle apposite sezioni, o l’app dedicata “Dusty Barcellona Pozzo di Gotto” approntata dalla Dusty e “scaricabile” dall’App Store o dal Play Store per le diverse piattaforme mobili (iOS o Android).
Tutti questi strumenti forniscono una completa informazione sulle corrette modalità da seguire per concorrere efficacemente alla pulizia e al decoro della città (giornate e orari di conferimento, posizione delle IEM, etc.).
Opuscoli illustrativi sul funzionamento della raccolta differenziata e i kit per la differenziazione sono disponibili comunque presso il Centro Comunale di Raccolta (C.C.R.) nell’area artigianale di C.da S. Andrea, dove il personale fornisce anche spiegazioni verbali e dove, ancora, si possono conferire i materiali differenziati per ottenere gli sgravi tariffari previsti dal Regolamento comunale.
Un’azione di controllo del territorio e provvedimenti sanzionatori per le violazioni accertate – cui non si sfuggirà per assicurare il rispetto delle regole – sono certamente necessari, ma il senso civico di ciascuno è altrettanto certamente il migliore strumento per consegnare alle nostre famiglie il maggior decoro del tessuto urbano e la migliore qualità della vita”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.