Condividi:

Si è svolta ieri mattina la 3ª edizione del Trofeo Orange Run Memorial Nino Alberti, gara podistica ed evento cittadino che si perfeziona ogni anno e permette di conoscere una Barcellona Pozzo di Gotto sempre diversa.

“Quello di quest’anno è un evento quasi rilassante per me. – ha commentato il vice-presidente e allenatore dell’Asd Duilia Barcellona Emanuele Torre, punto di riferimento nell’organizzazione di tutta la manifestazione – Questo lo devo certamente ai volontari della Duilia a anche a tutti coloro che hanno partecipato in qualche modo: le aziende, i partner, i media, lo CSEN, la FIDAL, il mio grazie va ad ognuno di loro e ad ogni partecipante. Quest’anno abbiamo raggiunto circa i 200 partecipanti, tra atleti e amatori dell’atletica leggera e per noi è sempre una soddisfazione vedere che la città, il comprensorio, la provincia e la regione rispondono in maniera decisa. Finito questo step – conclude Emanuele – pensiamo già alla prossima edizione, che avrà di certo delle novità che per il momento non possiamo svelarvi ma che possono far presagire un’ulteriore crescita della manifestazione in tutti i sensi”.
Un commento, quello di Emanuele che traduce l’entusiasmo e la gioia di ogni partecipante e anche di coloro che hanno trionfato. A tagliare per primi il traguardo della passeggiata ludico-motoria sono stati Claudia Casli e Joao Pedro Flaccomio. Dopo di loro si sono susseguite le gare di atletica di tutte le categorie: esordienti, ragazzi, cadetti, allievi e poi quella agonistica.
Zouhir Sahran e Nadiya Sukharina sono i vincitori assoluti della terza edizione “Orange Run – Memorial Nino Alberti”. Il nome di Zouhir, il barcellonese cresciuto in casa Duilia e tesserato con la Milone Atletica, corre veloce in città quasi quanto i suoi record. “La sua vittoria ce l’aspettavamo tutti – ha commentato Don Vincenzo Puccio che ha tagliato il traguardo subito dopo di lui – e io ne sono orgoglioso e felice che Zouhir cresciuto con me possa adesso volare e tagliare i traguardi meritati. Oggi abbiamo assistito ad una manifestazione bellissima, testimone che lo sport può davvero fare la differenza per la nostra società e speriamo di rivederci presto alla prossima edizione dell’Orange Run. Anche io – ha aggiunto Puccio – mi sento di ringraziare Emanuele e tutti coloro che hanno lavorato con passione e dedizione alla realizzazione di questo evento cittadino e che il buon Dio ci permetta di replicare un’altra edizione, sempre più bella”.
Soddisfatto anche il Presidente dell’Associazione “Il Pane Quotidiano”, l’avv. Antonio Raimondo che ha commentato: “Siamo molto soddisfatti della riuscita della colletta alimentare di questa mattina. È stata davvero una gara di solidarietà vinta a pieni voti dalla cittadina barcellonese che ci ha permesso di riempire un camion di viveri pronti da distribuire”.
“Una manifestazione già rodata che riesce meglio ogni anno. Complimenti a tutti gli atleti che hanno partecipato e a tutti i genitori che con pazienza accompagnano i piccoli alle gare e partecipano così numerosi. Gli eventi della FIDAL sono numerosi e prevedono diversi appuntamenti che man mano indicheremo. Lo sport sta finalmente donando segni forti di vita in tutta la nostra provincia e soprattutto in città come Barcellona Pozzo di Gotto che rispondono in maniera così positiva” – questo il commento di Nunzio Scolaro e di Manuela Trimarchi della FIDAL Messina.
“Come ho già detto in conferenza stampa, è inutile ribadire l’onore che provo ogni volta che viene ricordata la figura di mio padre ed è stato davvero emozionante oggi vedere così tanta partecipazione. A nome mio e della mia famiglia ringrazio Emanuele Torre e tutta la Duilia Barcellona, ma anche tutti coloro che hanno partecipato all’organizzazione per metterci così tanto impegno e dedizione e per mettere in luce in maniera così positiva tutta Barcellona Pozzo di Gotto. Per noi è un grande regalo. ” – ha aggiunto Giovanni Alberti.
Un’edizione ricca di sorprese che come annunciato ha previsto la consegna dei titoli provinciali su strada per le categorie giovanili e per gli allievi, oltre alla partecipazione cittadina anche degli Amici a 4 Zampe.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.