Condividi:

Il Giudice dell’esecuzione del Tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto, dott.ssa Smedile, ha depositato in cancelleria l’ordinanza che decide sull’istanza con la quale il Comune aveva chiesto la sospensione della procedura esecutiva immobiliare avviata nello scorso mese di aprile 2019 dalla Società agricola Ararat sul compendio del Teatro “Placido Mandanici”.

Già con la decisione del 29 aprile il Giudice aveva disposto, inaudita altera parte, la sospensione della procedura esecutiva.
Con l’ordinanza in questione, si sottolinea da Palazzo Longano: “che porta la data del 17.06.2019, il Giudice ha accolto appieno la tesi avanzata dalla difesa del Comune, secondo cui il Teatro “Placido Mandanici” “… si connota per la funzione strumentale al perseguimento di una finalità pubblicistica: il bene è destinato alla promozione e diffusione dell’attività culturale della collettività (oltreché la massima tutela del valore artistico del bene, lo sviluppo turistico ed imprenditoriale della città), ponendosi quale strumento per lo svolgimento di un pubblico servizio”.
Come affermato dal Comune, dunque, il Teatro – in quanto bene patrimoniale indisponibile, ai sensi dell’art. 826, comma 3, del Codice Civile – non può essere oggetto di procedure esecutive”.
Nella vicenda in questione il Comune è patrocinato dall’Avv. Elena Moro del Foro di Barcellona Pozzo di Gotto.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.