Condividi:

Dal lontano luglio 1984, data della concessione edilizia in sanatoria, dovrà essere demolita una villa realizzata abusivamente a meno di 150 metri dalla battigia del lungomare di Spinesante.

In seguito ad un esposto al Comune e alla locale Procura, presentato dai residenti vicini dell’immobile, difesi dall’avv. Cattafi, è stato ordinato dal Settore urbanistica comunale all’attuale proprietario, l’abbattimento della villa. Una concessione rilasciata all’imprenditore F.N.C., ben 36 anni fa, che alla luce dei documenti tecnici di aerofotogrammetria dei denuncianti, sarebbe risultata prodotta illegittimamente con un autocertificazione evidentemente falsa, su un terreno sottoposto a vincolo di inedificabilità assoluta.

Tale provvedimento di abbattimento della costruzione, potrà essere impugnato dall’attuale proprietario della villa davanti ai Giudici amministrativi e, probabilmente l’annosa vicenda, riserverà altre puntate nelle aule del Tribunale di Barcellona P.G., per ristabilire e chiarire le responsabilità.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.