Condividi:

Tutto pronto in casa giallorossa per il terzo turno di scena in terra piemontese, parole d’ordine: “voglia di riscatto ed intensità difensiva”. Lo sfortunato avvio di campionato non ha scoraggiato il Basket Barcellona. I giallorossi guardano con fiducia all’ormai prossima trasferta di Biella. Non sarà facile portare via punti dal Piemonte. I padroni di casa, infatti, vorranno anche loro riscattare le due sconfitte consecutive in altrettante gare di campionato, anche loro quindi a quota zero in classifica.

Alla vigilia dell’incontro, parla l’assistente allenatore Francesco Trimboli: “A Biella ci giochiamo un bel pezzo di campionato. Loro hanno voglia di riscattarsi, ma è altrettanto vero che noi abbiamo voglia di dimostrare che possiamo giocare la nostra pallacanestro e vincere. Dopo la sconfitta di domenica contro Casalpusterlengo, in settimana abbiamo riflettuto sui nostri errori e lavorato bene. Noi siamo consci che quella di Biella è una partita alla nostra portata e puntiamo tutto sulla voglia di dimostrare quello che possiamo fare. Su questo sono molto positivo. Sappiamo che loro sono molto veloci, ma dobbiamo mettere tanta intensità in difesa. La stessa che domenica scorsa ci è mancata”.

Insieme al vice di coach Bartocci, ha incontrato la stampa Simone Centanni: “Sappiamo che la partita è fondamentale per il prosieguo del campionato. Noi dobbiamo riuscire ad essere aggressivi e imporre un certo ritmo alla partita. La chiave è l’aggressività che mettiamo in campo. Lo spogliatoio è tranquillo, sappiamo che potevamo fare meglio, ma sappiamo che stiamo lavorando nel modo giusto e che, prima o poi, ne verremo fuori. Io sono convinto che possiamo essere la sorpresa del campionato perché se riusciamo a essere aggressivi in campo possiamo giocarcela con chiunque”.

Un Basket Barcellona che ha nel ‘motore’ del suo roster anche un americano in più, in vista dell’insidiosa gara di Biella. Per sopperire all’assenza di Lenzelle Smith Jr operato in artroscopia al ginocchio destro, intervento perfettamente riuscito, il Basket Barcellona ha ingaggiato a gettone l’atleta Michael Ojo, 27 anni. Nato il 28 giugno 1989, Ojo è una guardia particolarmente votata alla fase offensiva. Abile nel gioco in transizione, subito dopo avere frequentato il college a Lehigh, si è trasferito in Inghilterra, dove ha conquistato subito il titolo di capocannoniere con la canotta di Plymouth. Era la stagione 2012/2013. Nella stagione successiva, vince la Coppa Nazionale a Cipro con la maglia dell’Apollon, viaggiando con 13 punti e 5 rimbalzi di media. L’ultima esperienza europea a Orebro, in Svezia con 12 presenze, 12 punti di media conditi da 4 rimbalzi e un 38% dalla distanza. La nuova guardia americana sarà a disposizione di coach Bartocci e si spera possa dare una grossa mano in termini di punti e sostanza difensiva.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.