Condividi:

Escono sconfitti ma a testa alta dal PalalBarbuto di Napoli i giallorossi di coach Milan Nisic che dominano metà gara sostenuti da Daniele Grilli (top scorer con 30 punti), ma devono arrendersi nelle ultime due frazioni alla capolista.

Fino all’intervallo i barcellonesi erano stati sempre avanti, chiudendo i primi 20′ sul 40-45. Al rientro, complice l’uscita di De Angelis per infortunio, il Napoli fa la voce grossa realizzando 50 punti in due quarti. Alla sirena il tabellone recita: 90-76 in favore dei partenopei sostenuti dai canestri di Maggio (29 punti). Barcellona ha comunque fatto vedere carattere, tenacia e una buona qualità di pallacanestro, specie nei primi due quarti, peccato per il calo della seconda fase di gara.

Cronaca della gara

L’inizio del match è scoppiettante. Al 3′ Grilli risponde dall’arco alla tripla di Maggio (5-5). Barcellona insiste ed al 4′ è avanti 7-10 grazie alla bomba di Grilli ed all’appoggio a tabellone di Sereni. Napoli non ci sta ed al 6′ impatta sull’11-11 con il coast to coast di Barsanti. I siciliani non demordono ed all’8′ allungano a +5 (13-18) grazie alla chirurgia dalla lunga distanza di Grilli, costringendo coach Ponticiello a chiamare timeout. Gli azzurri reagiscono ed al 9′ tornano a -2 (16-18) con la schiacciata bimane di Matrone e l’1/2 ai liberi di Marzaioli. Al 10′ alla tripla di Maggio replicano Sereni e l’1/2 dalla linea della carità di Rodriguez, fissando il punteggio sul 19-23. Ad avvio di secondo quarto partono bene i partenopei, che al 14′ piazzano un parziale di 5-0 (26-27) con la tripla dall’angolo di Matrone ed il canestro di Marzaioli. Al 16′ la chirurgia dalla lunetta di Rodriguez ed il canestro nel pitturato di Stefanini valgono il 28-35. I campani provano a cambiare l’inerzia della sfida ed al 18′ siglano un parziale di 7-0 (38-38), trascinati dai cinque punti consecutivi di capitan Maggio. Al 19′ i peloritani mettono di nuovo la testa avanti grazie ai sigilli dall’area di Sereni e Brunetti (38-42). Maggio mette il 40-42, ma la bomba frontale di Brunetti manda le squadre all’intervallo lungo sul 40-45.

Al rientro sul parquet Barcellona prova l’allungo, portandosi al 25′ sul 46-54 con le conclusioni di Rodriguez e Brunetti. Il Cuore non è mai domo ed al 26′ torna prepotentemente in scia grazie al 2/2 dalla lunetta di Maggio ed alla tripla di Mastroianni (51-54). I napoletani insistono ed al 29′ siglano un break di 11-0 (62-56) firmato dal duo Maggio-Matrone. Grilli prova a ricucire lo strappo dalla linea della carità, ma al 30′ i quattro punti consecutivi di Marzaioli, frutto di un 2/2 ai liberi ed un appoggio a tabellone, valgono il 66-58. Ad inizio dell’ultimo periodo gli ospiti provano a scuotersi ed al 33′ segnano un parziale di 0-6 (71-64) targato Sereni. Al 36′ Napoli respinge ogni velleità di rimonta ospite con la bomba dall’arco di Marzaioli e la schiacciata a rimbalzo dello scatenato Matrone (76-66). Al 38′ Grilli e Sereni accorciano a -6 (77-71). Al 39′, però, gli azzurri chiudono la sfida con un break di 6-0 (86-74) firmato Barsanti. Nel finale i cestisti dal cuore azzurro incrementano ulteriormente il gap, chiudendo le ostilità sul 90-76. Ennesima dimostrazione di solidità per i campani, che potranno contare anche su un nuovo main sponsor. Si tratta di GLS, corriere espresso specializzato in servizi di spedizione nazionali ed internazionali.

Cuore Napoli Basket – Basket Barcellona 90-76 (19-23, 40-45, 66-58)

Napoli: Matrone 12, Barsanti 6, Maggio 29, Marzaioli 14, Nikolic 6, Visnjic 12, Mastroianni 9, Murolo, Ronconi, Rappoccio 2. All: F. Ponticiello

Barcellona: Sereni 15, Rodriguez 15, Varotta ne, Ippedico, Stefanini 4, Paunovic 3, Teghini, Grilli 30, De Angelis, Brunetti 9, Piperno ne. All: M. Nisic

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.