Condividi:

Arriva domenica al ‘Palalberti’, (palla a due alle 18) la prima in classifica, il Valmontone degli ex Ciccio Guarino e Luca Bisconti. Un match assai ostico per la squadra di coach Milan Nisic anche se le parole d’ordine in casa giallorossa sono: “cancellare la beffa di Forlì”.

Ma, più di quella gara persa di un punto negli istanti finali, cancellare quell’orribile terzo quarto, padre di un parziale di 33-9 che ha spento i sogni di gloria giallorossi. Manco a dirlo, non sarà una cosa semplice. Anzi, tutt’altro. Al “PalAlberti” arriva infatti la capolista Valmontone. Osso duro, durissimo. Se non altro per l’esperienza di un asse play-pivot che – ormai sei anni fa- ha fatto sognare i tifosi barcellonesi, regalando quella Legadue tanto ambita.

Alla vigilia di un match così importante, a suonare la carica in casa giallorossa è il capitano Giacomo Sereni: “Domenica ci aspetta una sfida molto impegnativa contro una delle compagini più forti dell’interno campionato. Valmontone arriverà a Barcellona ancora imbattuta e forte di un roster molto esperto e dall’enorme potenziale offensiva. Statistiche alla mano, hanno cinque uomini che, in media, vanno in doppia cifra. E’ chiaro che il nostro approccio dovrà essere improntato su una difesa molto aggressiva e un’alta intensità di gioco. Stiamo lavorando duramente per preparare la partita al meglio e riscattare la sconfitta di Forlì”.

A proposito della partita di sabato scorso, il capitano la pensa così: “La gara di Forlì ci ha inevitabilmente lasciato molta amarezza per il modo in cui è arrivata la sconfitta. Una gara assolutamente dominata per tre quarti e vanificata all’inizio del secondo tempo e da un episodio sfavorevole negli ultimi istanti del match, quando la poca lucidità e un po’ di sfortuna non ci hanno permesso di portare a casa i due punti. Sconfitta dura da digerire. Ma guardiamo il bicchiere mezzo pieno e pensiamo all’ottima prestazione per buona parte della gara e ai miglioramenti che si vedono di settimana in settimana. Guardiamo avanti fiduciosi, sapendo che i nostri risultati passano sempre e solo dal duro lavoro quotidiano”.

Domenica si gioca contro Virtus Valmontone, prima in classifica, con un team che ha raccolto 12 punti nelle prime 6 gare di campionato, significa che “questi qua” hanno totalizzato il 100% dei risultati positivi, hanno vinto tutte le gare.

Valmontone risulta una tra le squadre più forti del campionato, con giocatori molto importanti, alcuni dei quali li conosciamo assai bene, avendoli avuti in passato tra le nostre fila.
Avversari abituati a realizzare tra gli 80 ed i 100 punti a partita, e vengono a Barcellona con l’idea di vincere. Si sono guadagnati sul campo tutto il rispetto che meritano, sono totalmente temibili e giocano estremamente bene. Si scherza pochissimo. Adesso come non mai è il momento di sostenere il roster del Longano che segnali positivi li manda di settimana in settimana, quindi non resta altro domenica pomeriggio di essere presenti al PalAlberti per rivedere due vecchi beniamini del passato e fare il tifo per un team di giovani che cerca di mettere cuore, grinta e talento in ogni gara.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.