Condividi:

Prova di forza e di continuità del Basket Barcellona di coach Milan Nisic che sbanca l’Arena Altero Felici, nell’ottava giornata di campionato di serie B del Girone C, battendo la Stella Azzurra Roma per 70-81.

Barcellona al secondo successo consecutivo che lo proietta in zone alte di classifica. Per i padroni di casa nulla da fare dal -21 in cui erano precipitati nel corso del primo tempo (16-34 al 15′, ancora 31-47 a metà gara), i nerostellati recuperano gran parte dello svantaggio nella ripresa arrivando più volte a -4, l’ultima sul 70-74 a -1’50”, ma poi la coppia di lunghi ospiti Luigi Brunetti (MVP con 17+10 rimbalzi+3 assist) e Giacomo Sereni consegnano il successo al Basket Barcellona, che può trionfare all’Arena Altero Felici, con il tabellone che dice: 70-81. per i giallorossi si tratta del terzo successo esterno in stagione.

Andando alla gara, primo tempo tutto di marca barcellonese, Brunetti (già a quota 14 punti con 9/10 ai liberi) e l’ex prodotto stellino Yancarlos Rodriguez(12 a metà gara per il play) fanno andare via sul velluto gli ospiti, anche se da Trapani e dall’ingresso in gara del classe 2000 Palumbo la Stella mostra gli albori di una riscossa. Che arriva con il rientro in campo dagli spogliatoi, da dove la Stella torna con una tripla d’apertura del 2001 Pazin e le giocate dell’altro serbo nerostellato Nikolic a riportarla sotto la doppia cifra di svantaggio dopo lungo tempo, 49-58 al 28°, costringendo il coach ospite e connazionale Milan Nisic a chiamare il time-out per il primo momento di difficoltà di Barcellona. Che però si prende successivamente anche una stoppata siderale dello stesso Nikolic ai danni di Sereni e la conseguente tripla di Palumbo che fa esplodere l’arena stellina per il -6 (52-58 al 29°).

La partita è ormai completamente riaperta, Trapani trova i pertugi giusti per intrufolarsi e trovare il canestro (7 punti nel quarto periodo per lui), oltre ai soliti Nikolic e Palumbo gli dà una mano anche Provenzani, che risponde ai canestri dall’altra parte di Sereni e De Angelis per tenere ancora a contatto la Stella con meno di 2′ sul cronometro, 70-74 a -1’50”. Sarà però l’ultima speranza nerostellata, un dubbio antisportivo a Cassar permette a Grilli di colpire dalla lunetta, all’efficace gioco a due tra i lunghi Brunetti e Sereni di mettere il 70-78 subito dopo e a Rodriguez (16+7 rimbalzi+7 falli subiti) di segnare il canestro dalla staffa a 50” dalla fine per il 70-80, poi ritoccato ulteriormente da un libero di Sereni, autore di 9 punti nella frazione finale dopo i primi tre quarti sottotono.

La Stella si può godere i 15 punti in 23′ del 16enne Mattia Palumbo,che conferma il suo talento cristallino, di un solo anno più vecchi rispetto al compagno ma ormai veterani Emanuele Trapani e Lazar Nikolic hanno tenuto a galla la squadra, la guardia coi suoi 21 punti da top scorer del match (6/9 da due, 2/3 da tre, 3/7 ai liberi), il play serbo con 11 punti+7 rimbalzi+3 assist e 7 falli subiti, mentre Kurt Cassar è stato il miglior rimbalzista stellino con 8 e Vincenzo Provenzani è stato il quarto dei suoi a sfiorare la doppia cifra di punti con 9.

Contro la sesta forza del girone arriva così la sesta sconfitta in 8 partite dei ragazzi di Germano D’Arcangeli, che restano fermi a quota 4 punti in classifica, quinta vittoria invece per i siciliani. Nel prossimo turno nuova avversaria sicula per Antonaci e compagni, che voleranno nell’isola maggiore per affrontare la neopromossa Zannella Cefalùdomenica 27 novembre alle ore 16 per il nono turno della terza serie nazionale.

Momento magico per Barcellona che trova continuità di risultati e fiducia, frutto di un quintetto da 71 punti (Sereni, Grilli, Brunetti, Rodriguez e De Angelis) adesso si gode una classifica che la vede a soli due punti di distanza dal secondo posto con alle porte la seconda trasferta consecutiva sul campo del pericolante Maddaloni.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.