Condividi:

Barcellona non riesce più a vincere, al Palalberti passa la Virtus Roma con un perentorio 66-80. Al termine di una gara in cui i giallorossi sono risultati non all’altezza rispetto ad un’Acea più forte sul piano del gioco e delle individualità, la squadra di coach Bartocci inanella la quinta sconfitta stagionale.   

I capitolini sostenuti da Voskuil, autore di 22 punti, e dagli ex giallorossi Maresca e Callahan, macinano gioco e canestri fin dalla prima parte di gara andando avanti anche di più di 10 lunghezze. Brava Barcellona che con orgoglio e tenacia era rientrata grazie a Migliori e Loubeau. Nella ripresa però la squadra di Caja sfodera tutta la sua forza e il suo estro con Voskuil che spacca la gara con 4/4 da tre e piazzando un breack micidiale per Barcellona che esce tra i fischi dei suoi tifosi. Da segnalare anche la contestazione nei confronti di coach Bartocci

Cronaca della gara

Dopo la palla a due, apre Loubeau per i giallorossi ma l’ex Maresca ne piazza 4 di fila. Non ci sta capitan Migliori che con un tiro da dentro l’arco pareggia i conti, 4-4 al 4′. Fanno sentire i muscoli sotto le plance i capitolini con Olasewere e Callahan mentre per i giallorossi parte forte Loubeau. Tripla di Callahan e gran giocata di Voskuil, Roma va sul +7 (6-13) al 7′. Spietati al tiro da fuori Maresca e Voskuil piazzano due bombe di fila, spezza Migliori, 8-19 al 8′. Ancora Acea con Callahan e Maresca, Barcellona in difficoltà in fase difensiva. Si chiude così il primo periodo sul 12-23 in favore di Roma.

Nel secondo quarto, non cambia il copione con Maresca che apre con un’ altra tripla, e giallorossi che accorciano con 5 di fila di un buon Centanni, ma arriva un altra ‘bomba’ di Callahan, 19-31 al 13′. Tenta il rientro Barcellona, su contropiede di Smith e scarico sul laterale per Fallucca in tripla, 22-31 al 14′. Barcellona prende coraggio e si rimette in scia con due belle giocate di Loubeau, 26-31 al 16′. Palalberti in delirio alla ‘bomba’ del -2 di Fallucca, ma non demorde Roma con Meini, 29-33. I giallorossi si fanno sempre più vicini e più precisi in fase d’attacco con il ‘triplone’ in caduta di Migliori ma Voskuil tiene il distacco sul -3, 32-35. E al termine di una azione concitata capitan Migliori piazza il canestro del -1, 34-35. Si chiude così la prima parte di gara con una Barcellona che tutta cuore e orgoglio rientra in gara, sostenuta da Loubeau e Migliori, dopo essere andata sotto di più di 10 lunghezze.

Al rientro, partenza a razzo dei giallorossi con due bombe di fila di Centanni e Migliori, e sorpasso di Barcellona, 40-37. Ma Roma piazza un breack micidiale con Callahan-Maresca e la tripla di Voskuil, Acea di nuovo avanti sul +5 al 24′. La Virtus no molla con Olasewere sotto canestro che fa valere peso e tecnica, piazzandone 6 di fila e riportando gli ospiti sul +10. Tengono in vita Barcellona Loubeau e Centanni, ma scende in cattedra Voskuil che spacca la gara con due  triple e lanciando l’Acea. Finisce sul 50-60 la terza frazione.

Nell’ultimo atto di gara, si riparte ancora con un altra tripla di Voskuil e un fallo al tiro da tre che gli permette di piazzare in lunetta altri 3 canestri, mentre Barcellona sembra tramortita sotto i colpi dell’Acea, 50-66 al 31′. E il neo-entrato play romano Bonfiglio piazza un’ altra ‘bomba’, spezza il solito Loubeau dalla lunetta, ma il tabellone dice 55-69 al 34′. Botta e risposta al tiro da fuori con Callahan e Migliori per La Briosa, 58-72 al 35′.  Macina gioco e canestri la Virtus che con Callahan e Voskuil piazzano il +18 (60-78) al 38′, che mettono la gara in ghiaccio.  Nel finale i canestri di Fallucca e Loubeau chiudono il match che vede prevalere l’Acea per 66-80 ai danni di una Barcellona impari al tiro ed in difesa contro i capitolini sostenuti dall’estro e l’esperienza di Voskuil, Callahan e Maresca .

Tabellini

Parziali 12-23/22-12/16-25/16-20

La Briosa Barcellona: Centanni 12, Fallucca 5, Loubeau 26, Capitanelli 0, Bianconi 0, Pettineo ne, Cefarelli ne, Smith jr. 4, Migliori 17, Maccaferri 0. Coach Bartocci
Acea Roma: Olasewere 11, Meini 2, Maresca 17, Leonzio 0, Callahan 21, Benetti 2, Voskuil 24, Casagrande ne, Bonfiglio 3, Zambon 0. Coach Caja

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.