Condividi:

Appello alla chiarezza e al rispetto da parte dei tifosi, diretto al presidente e azionista di maggioranza Immacolato Bonina, per l’ultimo estremo tentativo di salvaguardare un patrimonio sociale e sportivo qual’è per Barcellona uno sport come il basket che negli anni ha regalato emozioni e momenti indimenticabili.

Dopo la partenza dello ‘Sceriffo’, coach Giovanni Perdichizzi, destinazione Scafati con firma di un contratto biennale, il mondo della palla spicchi giallorosso sembra navighi nel buio senza più una guida tecnica e manageriale in ottica roster e con prospettive poco chiare soprattutto per la Gradinata Tifosi. “Sono trascorsi quasi due mesi dalla conclusione della stagione agonistica 2014/2015 – si legge nella nota – che ci ha visti protagonisti di un campionato che ci ha riservato emozioni paragonabili ad una promozione. Pensavamo che i sacrifici economici, ma ancor di più la passione e la partecipazione dimostrata dai tifosi e dalla citta’, potessero essere immediato trampolino di lancio per ripartire con fermezza, decisione e rinnovati stimoli.

Invece siamo qui, con la presente, a chiederci perché ad oggi il presidente e azionista di maggioranza della società, Immacolato Bonina, non ha comunicato ciò che ritiene opportuno fare per il futuro di questa realtà che merita rispetto. Perciò, presidente, – invocano i Tifosi della Gradinata – è suo dovere comunicare attraverso i mezzi che ritiene opportuni, quali sono le sue reali intenzioni e chiarire una posizione che risulta imbarazzante e dannosa per chi si sta spendendo concretamente, e che ha già dimostrato con i fatti riuscendo, come da lei più volte paventato, a sdoganare il basket barcellonese dalla sua figura. Pertanto aspettiamo fiduciosi una sua immediata risposta e presa di posizione nei confronti di tali richieste. Inoltre, – concludono con una richiesta accorata al futuro primo cittadino- la tifoseria invita il futuro sindaco a farsi carico, come mediatore, al fine di salvaguardare questo immenso patrimonio che appartiene alla città”.

 

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.