Condividi:

Termina 2-1 per la squadra di mister Peppe Raffaele al D’Alcontres la gara di andata valevole  per il secondo turno di Coppa Italia tra Igea Virtus – Rocca di Caprileone. Buona la prova dei giallorossi  che dopo esser passati in svantaggio, trovano i gol di Mento su rigore e Biondo dopo una pregevole azione di squadra.

Cronaca della gara.

Al 7′ si fa vedere in avanti l’Igea che dopo un forcing sulla destra e un batti e ribatti fuori dall’area, prova il tiro Cardia che sfiora il palo destro della porta difesa da Scurria. Al 13’ angolo insidioso per i giallorossi con Scurria che devia un colpo di testa pericoloso di Isgro’. Al 20′ bella azione dei padroni di casa, avviata da un perfetto lancio dalla mediana verso Isgro che si infila nell’area di rigore mettendo un filtrante per Cannavo’ che sfiora la palla sotto porta e si fa anticipare dal difensore ospite. Passa in vantaggio al 23’ il Rocca dopo una disattenzione difensiva ne aprofitta Lucarelli grazie ad una bella palla messa in mezzo dal compagno. AL 26’ trovano il pari i locali, grazie ad un penalty trasformato con freddezza e precisione da Mento, rigore scaturito dall’atterraggio di Isgro in area dopo un bel dribbling sul difensore ospite che lo stende a terra. Arriva il raddoppio pochi minuti dopo a firma di Biondo che sfrutta un cross perfetto dalla destra, l’ala destra igeana e bravo a coordinarsi ed arrivare con prontezza sulla palla scaricando con forza in porta dove non può nulla Scurria. Punizione ben calciata da Mento che piazza una bella palla in mezzo all’ area dove Cannavo’ stacca di testa ma il pallone viene deviato sula traversa da un avversario. Sul finire del primo tempo prova un altro tiro da fuori il buon Cardia ma la palla va fuori di poco. I primi 45′ terminano con il punteggio di 2-1 in favore dei giallorossi.

Nella ripresa, in avvio prova ad impensierire la porta locale il Rocca con alcuni tiri da fuori, ma si fa trovare sempre pronto Inferrera. Tenta l’ eurogol al 20′ Biondo che trova la traversa con il portiere fuori dai pali. Al 36′ rimane in 10 il Rocca, con l’espulsione di Lucarelli. Ancora nervi tesi per gli ospiti. Brutto fallo al 42′ a centrocampo di Mento del Rocca, e la squadra di Ricciardello resta addirittura in 9 contro 11. Sfiora il terzo gol l’Igea con l’ inserimento di Ravida’ che butta la palla sulla traversa sfruttando un cross insidioso dalla destra di Lanza. Finisce così  la gara con una vittoria che da morale e coraggio per il team del Longano e che fa partire con un discreto vantaggio i giallorossi  in vista del ritorno.

 

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.