Condividi:

Sale l’attesa, tra i tifosi e gli appassionati di calcio nella città del Longano, mista ad entusiasmo ed amarcord per il derby del D’Alcontres-Barone tra Igea Virtus e Messina in programma alle 15 davanti ad una cornice di pubblico che si prevede degna di nota, con le tifoserie pronte a regalare delle splendide coreografie a tinte giallorosse.

Un derby che manca da vent’anni esatti, era la stagione 1997-98 con i vari Baratto, Scaglione, Santoro, Minervino, Alizzi, Filippone e Agliuzza, quest’ultimo fu l’autore di un gol-capolavoro in semi-rovesciata su assist del giovane  barcellonese Paolino Cannuni. In panchina il tecnico Di Salvo coadiuvato dal preparatore Princiotta. La rete fu un esplosione di gioia immensa per il gremito pubblico del D’Alcontres contro un Messina capolista, squadra forte e allestita per il salto di categoria che poi fece in serie C2 sotto la presidenza di Aliotta. Una vittoria nel derby, in una rivalità tra le due realtà sportive mai affievolitasi, significo ieri e rappresenta anche oggi, non solo la posta in palio dei tre punti ma l’orgoglio e la soddisfazione di una comunità calcistica da sempre innamorata della maglia giallorossa.

Tornando al match di domenica pomeriggio, l’Igea Virtus che viene da una splendida vittoria in terra di lucania contro la Gelbison, vuole vincere perchè come diceva un grande campione italiano di nome Francesco Totti: “i derby si vincono non si giocano” oltre soprattutto per continuare a far sognare. La squadra di Peppe Raffaele, viene da un campionato eccellente fatto di duro lavoro e tanto spirito di gruppo con in mezzo della buona qualità tattica e tecnica, che la vede al quarto posto a sole 4 lunghezze dalla vetta e -2 dalla seconda piazza. Una partita fondamentale per il destino dei giallorossi in termini di fiducia e classifica in questo periodo della stagione, che passa dal Messina che all’andata al “Franco Scoglio” ebbe la meglio grazie alla rete nella ripresa di Cocuzza.

Si preannuncia come dicevamo il pubblico delle grandi occasioni a supporto della compagine di Raffaele, a riguardo in occasione del derby la società ha indetto la “Giornata Giallorossa” con diversi i punti autorizzati per la prevendita dei tagliandi di ingresso allo stadio. “La società confida nella collaborazione di tutti i tifosi e appassionati – si legge sulla Pagina ufficiale Facebook – e si consiglia di acquistare in prevendita i biglietti per evitare eventuali file, attese o disguidi ai botteghini dello stadio”.

In settimana però arriva la triste notizia, con la chiusura purtroppo in anticipo della stagione del capitano Maurizio Dall’Oglio che, assente nell’ultima trasferta, si è sottoposto ai necessari esami che hanno evidenziato un infortunio al ginocchio con interessamento di crociato e menisco. Non ha fatto mancare il suo supporto società e compagni per un’assenza pesante nel proseguo della stagione: “In un momento così difficile per il difensore giallorosso, l’Igea Virtus è vicina al proprio capitano,  pilastro e uomo importante per la società, staff tecnico e per tutta squadra. Figura di grande carisma e personalità che mancherà in questo ultima fase di campionato. La società, in tutte le sue componenti, – si legge in una nota – augura una pronta guarigione a Maurizio Dall’Oglio e, nonostante i lunghi tempi di recupero, lo aspetta nuovamente in campo”.

 Così la società si è messa subito in moto per rinforzare il comparto difensivo dovuto all’assenza forzata di Dall’Oglio, definendo nei giorni scorsi il tesseramento del calciatore Attilio Cinquegrana. Difensore centrale, classe 1996, svincolato, arriva in giallorosso dopo le precedenti esperienze tra Lega Pro e Serie D con le maglie di Roccella, Vibonese e Palmese.
“Un innesto – ha affermato il direttore dell’area tecnica Salvatore Grasso – che va a riempire la casella vuota lasciata dallo sfortunato capitano Maurizio Dall’Oglio, dando così un’ulteriore alternativa nel reparto difensivo”.

Ritornando al derby in programma al D’Alcontres-Barone domenica pomeriggio con calcio d’inizio alle 15, anche se sicuramente la posta in palio specie per l’Igea Virtus è molto alta oltre che per fascino e soddisfazione di tifosi ed appassionati, ci auguriamo che sia una festa dello sport e un vero spot per il calcio della nostra provincia.  

(Foto copertina Puccio Rotella)

 

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.