Condividi:

Al D’Alcontres-Barone Barone, nell’undicesima giornata del Girone B di eccellenza, al termine di 96’ di battaglia termina per 2-2.
Un match intenso ed a tratti molto ‘infuocato’, con l’Igea scesa in campo con un 3-4-3, finisce in parità una gara influenzata da due rigori dubbi ai danni dei giallorossi.

Andando alla cronaca della gara:
Al 5’ contrasto in area, in cui rimane a terra Biondo e il portiere Cirnigliaro, espulso per l’usicta scomposta, ospiti che rimangono in 10.Al 25’ arriva il vantaggio igeano, con la rete di Carrello. Lungo lancio di Crifò e l’attaccante in area trafigge il portiere ospite con un gol.
Al 30’ vicina al raddoppio il team giallorosso, dagli sviluppi di un corner colpo di testa di Assenzio, si salva in parata Sciuto.
Al 32’ forcing igeano, gran tiro di Crifò con un altra parata del portiere ospite.Al 35’ il penalty fischiato dall’arbitro, su un fallo dubbio di Dall’Oglio su Giannaula, quest’ultimo si incarica dal dischetto non fallisce, la rete del pareggio.Nei minuti finali del primo tempo, occasione di Biondo di testa, con una super parata ancora di Sciuto.

Nella ripresa, cerca di mettere nuova linfa sulle corsie laterali mister Furnari con il primo cambio con Isgrò per Ferraù.

Al 20’, secondo rigore dubbio fischiato dal direttore di gara, azione eclatante: uscita di Giordano nettamente sulla palla anticipa Giannaula, l’arbitro prima fischia la simulazione dopo su indicazione errata del guardalinee, dichiara il penalty che trasforma ancora Giannaula.
Al 21’ gara che si surriscalda, fallo per ultimo uomo del portiere Sciuto su Biondo atterrato prima della linea d’area di rigore, espulsione dell’estremo difensore con ospiti in 9 uomini.
Al 22’ sulla punizione dal limite, Mondello con un tiro a giro sfiora il palo destro.
Al 24’ traversone dalla destra dell’Igea, con il portiere Salvucci che cerca di deviare, palla che rimane in area dove arriva il neo entrato Sde Gaetano che da un metro tira sopra la traversa.
Al 35’ su sviluppi di una punizione spiovente, sfiora il pari l’Igea con colpo di testa di Dall’Oglio.
Al 38’impatta la squadra igeana con Biondo che trasforma con una botta centrale su rigore fischiato per fallo di mano del difensore Frittitta.
Al 43’ pressione igeana, colpo di testa di Isgrò con palla che finisce di poco fuori.
Al 48’ Igea vicinissima al gol vittoria sul colpo di testa di Paradiso con palla a fil di palo.

Termina con un pareggio per 2-2 un match intenso, ed influenzato da due penalty molto discutibili ai danni degli igeani che avrebbero meritato il successo  per quanto espresso in campo, specie nei secondi 45′.

IGEA 1946: Giordano, Conti, Mondello, Cassaro, Dall’Oglio, sciotto, Carrello, Assenzio, Biondo, Cangemi, Ferraù. All. Furnari.
ACI S. ANTONIO: Cirnigliaro, milizia, Godino, Sangiorgio, Spampinato, salvucci, Gulisano, Gatto, Giannaula, Strano, D’Emanule. All. Torrisi.

Marcatori: 25’ Carrello, 35’ R. 20’ (S.T.) Giannaula 38’ ST. Biondo

Livia Di Vona

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.