Calcio. Igea Virtus altro pari ‘amaro’, gara opaca con il Rotonda dell’ex Baratto

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Al D’Alcontres-Barone dopo 94’ di un match senza grandi emozioni, nella gara valevole per la 30esima giornata del girone I di serie D, finisce con altro risultato ad occhiali lo scontro diretto tra i giallorossi di mister Carruezzo e il Rotonda dell’indimenticata icona giallorossa Gianni Baratto.

Per l’ex numero 10, striscione con dedica dei gruppi organizzati con tanto di “Bentornato Baratto, indimenticabile icona igeana”.
La squadra di Carruezzo scende in campo con Cascione tra i pali, Allegra e Mancuso al centro sulle fascie a destra Delvecchio a sinistra Moussa, sulla mediana Giambanco interni Pisaniello e Dodaro, sulla trequarti Akrapovic, in attacco Sylla-Cucchiara.
In avvio cross dalla sinistra e il primo squillo ospite con il colpo di testa di Flores, con la palla che termina alta di poco sulla traversa.
Pochi minuti dopo su sviluppi di un corner, occasione ghiotta per i giallorossi: in caduta Sylla davanti al portiere tira troppo centrale e si salva il Rotonda.
Al 18’ la bordata da fuori di Dodaro e la parata in tuffo del portiere Gonzales.
Alla mezzora una ghiotta occasione per Silletti che su sviluppi di un calcio d’angolo, solo davanti al portiere butta sopra la traversa.
Negli ultimi dieci minuti le azioni sono ancora degli ospiti con i tentativi di Chiavazzo prima e la bella parata in tuffo di Cascione. Subito dopo la bordata da fuori di Capistro con la palla che termina alta sulla traversa.
Termina così sul risultato di 0-0 i primi 45’ di gioco, in cui i giallorossi sono apparsi timidi in attacco, tranne il tiro di Sylla in avvio e con alcune titubanze difensive, mentre il Rotonda rimpiange ben tre azioni pericolose sciupate.
Nella ripresa, stessi ventidue tra le due compagini. Al 17’ primo cambio per i giallorossi, esce Akrapovic per Perkovic, cercando di mettere maggiore vivacità sulla trequarti. Primi venti minuti in cui succede ben poco, con le due squadre che combattono a centrocampo apparendo sterili in fase offensiva, con gli ospiti che pensano a spazzare ogni palla sulla trequarti. Mister Carruezzo al 27’ fa entrare Pisaniello per Velardi, pochi minuti dopo Miuccio per Sylla. Al 35’ altro cambio, Bruno per Delvecchio. La gara è sempre avara di azioni con le manovre compassate e senza grandi idee. Al 39’ espulso anche mister Carruezzo per proteste. Al 40’ dopo un bel fraseggio, arriva il tiro di Perkovic che viene deviato da un difensore in area con la palla che termina tra le braccia del portiere. Nessun altra azione degna di nota per una seconda parte di gara brutta e noiosa, con l’arbitro che al 94’ fischia la fine del match.
Un altro risultato di 0-0 per l’Igea Virtus che non vince un altro scontro diretto contro il Rotonda e non smuove la classifica e il morale del gruppo.

Ammonito: Capistro, Delvecchio, Mancuso.

Igea Virtus vs Rotonda

Igea Virtus: Cascione, Dodaro, Allegra, Giambanco, Sylla, Mancuso, Akrapovic, Delvecchio, Cucchiara, Pisaniello, Moussa. All. Eupremio Carruezzo.
A disp. Perkovic, Bruno, Grillo, Rossano, Velardi, Consales, Miuccio, Grosso.
Rotonda: Gonzales, taccogna, Nicolao, Valori, Pastore, Silletti,Marigliano, Chiavazzo, Flores, De Stefano, Capristo. All. Giovanni Baratto
A disp. Oliva, Tucci, Illiano, Ostuni, Talia, Orlando, Granata, Evacuo, Gonzales.

Arbitro Claudio Campobasso di Formia, Assistenti Rodolfo Spataro e Roberto Sciammarella

 

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.